Trimestrali USA: JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo sotto la lente

Trimestrali USA: sotto la lente i conti di JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo

Trimestrali USA: JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo sotto la lente

Al via la stagione delle trimestrali USA: JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo hanno aperto ufficialmente le danze rendendo noti i dati dell’ultimo quarto del 2019.

Il periodo ottobre-dicembre, vale la pena di notare, è risultato positivo soltanto per due degli istituti citati.

Come di consueto, la pubblicazione delle trimestrali USA ha avuto un impatto sui titoli già nel pre-mercato, dove sono emerse forti oscillazioni, sia nell’una che nell’altra direzione. JP Morgan, Wells Fargo e Citigroup si sono guadagnate a tutti gli effetti il ruolo di protagoniste dell’odierna seduta azionaria.

Trimestrale JP Morgan: tutti i dati

La banca statunitense ha archiviato l’ultimo trimestre del 2019 con una crescita annua dell’utile netto, balzato da quota 7,066 miliardi a quota 8,52 miliardi di dollari. Il tutto per un corrispettivo EPS di $2,57 per azione, da confrontare con le previsioni a $2,35.

Allo stesso tempo, i profitti dell’anno sono schizzati su quota 36,4 miliardi (10,72 dollari per azione). I ricavi, invece, sono saliti del 9% da 26,11 a 28,33 miliardi di dollari, contro attese a 27,87 miliardi.

Forti della trimestrale di JP Morgan, le azioni societarie hanno imboccato la via del rialzo già nel pre-mercato di Wall Street.

Trimestrale Citigroup

L’ultima trimestrale 2019 di Ctigroup è stata archiviata dal colosso USA con un balzo del 15% dell’utile netto, passato dai 4,313 miliardi dello scorso anno a quota 4,979 miliardi. L’EPS è così aumentato da 1,64 a 2,15 dollari per azione, sempre su base tendenziale.

Con l’esclusione delle voci straordinarie, l’utile della trimestrale di Citi è stato di 1,9 miliardi, superiore rispetto agli 1,84 miliardi del consensus. Ancora secondo i conti pubblicati poco fa i ricavi della banca sono saliti di 7 punti percentuali a 17,855 miliardi nel 4° trimestre 2019.

Nell’intero anno, invece, l’utile è cresciuto dell’8% a 19,4 miliardi, mentre i ricavi sono aumentati del 2% su quota 74,28 miliardi.

Trimestrale Wells Fargo

Tra tutte le big di oggi, Wells Fargo è stata forse la peggiore dal punto di vista delle trimestrali USA cosa che ha imposto al titolo di crollare già nel pre-mercato. La banca ha alzato il velo su una forte flessione dei profitti nel 4° trimestre, scivolati di oltre il 50% da 6,06 miliardi a 2,87 miliardi di dollari.

L’EPS di 93 centesimi si è confrontato malamente con gli $1,12 previsti dagli analisti di Refinitiv. Non è andata certamente meglio ai ricavi a $19.86 miliardi: in questo caso il dato ha fatto i conti con i $20,14 miliardi del consensus.

Le trimestrali di JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo hanno ufficialmente aperto la stagione dei conti USA. Le prossime giornate si riveleranno ricche di spunti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories