Entro quando si paga la tredicesima?

Tredicesima mensilità: entro quando arriva? Ecco la data di pagamento prevista per i dipendenti privati, pubblici e per i pensionati.

Entro quando si paga la tredicesima?

La tredicesima mensilità è una forma di retribuzione aggiuntiva prevista a favore di tutti i lavoratori del settore privato e pubblico.

Sebbene la legge preveda l’obbligo per i dipendenti del privato il diritto a percepire la gratifica natalizia, così come per lavoratori pubblici e per i pensionati, non è previsto una data precisa per il pagamento.

Nei contratti collettivi, a volte, viene indicato un termine orientativo entro quando deve essere pagata la tredicesima, che di norma arriva prima di Natale.

La data entro quando arriva la tredicesima dipende da diversi fattori ma la regola generale fissa la data entro cui il datore di lavoro dovrà pagarla nel periodo che va dal giorno 15 al 24 dicembre.

Ciascun datore di lavoro può scegliere di inserire l’importo della gratifica natalizia nella busta paga del mese di dicembre o separatamente.

Quando arriva la tredicesima. Ecco quando va pagata secondo la legge

I lavoratori dipendenti hanno diritto a ricevere la tredicesima entro la vigilia di Natale: è questa la data indicativa entro la quale i datori di lavoro dovranno pagare la gratifica natalizia ai propri dipendenti.

La data è tuttavia orientativa e bisogna fare alcune precisazioni su quando arriva la tredicesima a determinate categorie di dipendenti del settore privato, agli statali e ai pensionati.

Ad esempio, per i lavoratori del commercio il contratto collettivo di categoria prevede esplicitamente che la gratifica natalizia venga pagata “in coincidenza con la vigilia di Natale”.

Sempre rimanendo nell’ambito dei dipendenti di datori di lavoro del settore privato, un caso particolare riguarda i lavoratori del settore dell’edilizia che ricevono la tredicesima per due volte all’anno: il datore di lavoro accantona e versa una quota della gratifica natalizia ogni mese alla Cassa Edile. Sarà poi questa a versarla al dipendente in due rate: entro il 30 luglio ed entro il 15 settembre.

Rimandando all’apposito approfondimento per tutti i dettagli su come si calcola la tredicesima e su chi ha diritto a percepirla, vediamo di seguito ulteriori chiarimenti rivolti, nel dettaglio, a statali e pensionati.

Entro quando arriva la tredicesima 2018 per i dipendenti pubblici

Per i dipendenti statali la legge prevede delle date precise entro cui deve essere pagata la tredicesima: vediamo di seguito quando arriva ad insegnanti, supplenti personale amministrativo del Tesoro e alla restante platea di dipendenti pubblici.

  • insegnanti delle scuole materne ed elementari: giorno 14 dicembre per stipendio relativo allo stesso mese e tredicesima mensilità;
  • personale amministrato dalle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa: giorno 15 dicembre per stipendio relativo allo stesso mese e tredicesima mensilità;
  • personale insegnante supplente temporaneo: giorno 16 dicembre per stipendio relativo allo stesso mese e tredicesima mensilità;
  • restante personale statale: giorno 16 dicembre per stipendio relativo allo stesso mese e tredicesima mensilità.

Pensionati: entro quando si deve pagare la tredicesima mensilità?

I pensionati, anche qualora titolari di assegno sociale, hanno diritto a ricevere la tredicesima dall’Inps.

In questo caso l’importo verrà erogato dall’Inps insieme all’assegno di pensione di dicembre, che arriverà entro i primi giorni di dicembre 2018.

Cosa fare se la tredicesima non viene pagata?

Arriviamo alle note dolenti: cosa fare se il datore di lavoro non paga la tredicesima entro Natale?

Chiariamo fin da subito che la regola generale prevede l’obbligo di corrispondere la gratifica natalizia in concomitanza con le festività. Non pagare la tredicesima corrisponde a non pagare uno stipendio e pertanto il lavoratore potrà far valere il suo diritto a ricevere l’importo non corrisposto quando di dovere.

Cosa fare, dunque? Oltre al sollecito formale i lavoratori possono rivolgersi presso un sindacato o presso associazioni rappresentative del settore per chiedere che il pagamento venga effettuato via immediata.

Il diritto a percepire la tredicesima si prescrive in tre anni (termine di prescrizione presuntiva).

Per ulteriori dettagli i lettori possono leggere anche -> Stipendio in ritardo: termini per il versamento della busta paga e sanzioni

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Tredicesima

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.