Tredicesima insegnanti ancora non pagata? Ecco quando arriva

Teresa Maddonni

22 Dicembre 2020 - 11:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Alcuni insegnanti con contratto a tempo determinato sono in attesa della tredicesima, che non è stata ancora pagata, dallo scorso anno scolastico. Quando arriva? NoiPA comunica anche l’esigibilità per 58.000 ratei di contratto Covid.

Tredicesima insegnanti ancora non pagata? Ecco quando arriva

La tredicesima insegnanti ancora non è stata pagata? Quando arrivano i soldi? Una domanda che moltissimi docenti in attesa della tredicesima NoiPA si stanno ponendo.

Si tratta nel dettaglio della tredicesima degli insegnanti con contratto a tempo determinato al 30 giugno o al 31 agosto che attendono da tempo la tredicesima.

Come alcune testimonianze confermano, si tratta di supplenti che avevano un contratto a tempo determinato per l’anno scolastico scorso e che sono in attesa da tempo della tredicesima.

Domani mercoledì 23 dicembre, giorno in cui ordinariamente viene pagato lo stipendio degli insegnanti (ricordiamo che a dicembre arriva in anticipo), è previsto il pagamento della tredicesima e non solo. Novità da NoiPA ci sono infatti anche per gli insegnanti con contratto Covid.

Tredicesima insegnanti in ritardo: ecco quando arriva

La tredicesima degli insegnanti è in ritardo e non quella degli ordinari che l’hanno presa con lo stipendio di dicembre già una settimana fa, ma per i supplenti, coloro che avevano lo scorso anno il contratto al 31 agosto per esempio, quello a tempo determinato.

Costoro sono ancora in attesa del pagamento della tredicesima, che dovrebbe essere in un’unica rata, da gennaio 2020 e fino alla scadenza del contratto al 30 giugno o al 31 agosto.

Come testimoniano alcuni lettori e utenti sui social, la tredicesima per i supplenti con contratto a tempo determinato per lo scorso anno scolastico sarebbe previsto per domani 23 dicembre 2020.

I supplenti con contratto temporaneo invece ricevono il rateo mensile della tredicesima con lo stipendio mensilmente, come indicato nel cedolino NoiPA.

Il 23 dicembre esigibilità contratti Covid

Il 23 dicembre non è solo la data di pagamento della tredicesima per i supplenti a tempo determinato dello scorso anno, ma anche quella dell’esigibilità dell’emissione speciale del 14 dicembre scorso dei contratti Covid.

Arriva finalmente lo stipendio per molti insegnanti che avevano subito il blocco e a comunicarlo è NoiPA con un messaggio. Su sito ufficiale infatti si legge:

“Mercoledì 23 dicembre è la data di esigibilità per l’accreditamento dei pagamenti elaborati nell’emissione speciale del 14 dicembre 2020, relativa ai contratti stipulati ai sensi degli artt. 231 bis e 235 del D.L 34/2020. L’emissione ha interessato 58.000 ratei di contratto pervenuti al sistema NoiPA e per i quali si è provveduto con esito positivo alla verifica dell’assegnazione delle risorse sul sistema della Ragioneria Generale dello Stato.”

I docenti con contratto Covid i cui pagamenti siano stati elaborati nell’emissione speciale del 14 dicembre riceveranno l’accredito domani, laddove NoiPA aveva assicurato che sarebbe avvenuto entro la fine del mese, quindi in tempo per le vacanze di Natale, prima di quanto fosse auspicabile.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories