Top 10 criptovalute 2022: la classifica per importanza e capitalizzazione

Claudia Cervi

16 Maggio 2022 - 17:40

Da Bitcoin ed Ethereum a Cardano e Dogecoin: sono migliaia le criptovalute attualmente in circolazione. Ecco le top 10 per importanza e capitalizzazione.

Top 10 criptovalute 2022: la classifica per importanza e capitalizzazione

Quali sono le top 10 criptovalute più importanti in termini di capitalizzazione di mercato nel 2022?

Il 2022 si sta dimostrando un annus horribilis per le criptovalute, la cui capitalizzazione di mercato è crollata a maggio sui livelli di luglio 2021. Dal picco raggiunto a novembre 2021, quando la capitalizzazione complessiva ha raggiunto il record di 2.700 miliardi di dollari, l’industria delle criptovalute ha subito un drastico ridimensionamento scendendo a metà maggio a 1.230 miliardi.

Nonostante questo crollo, il settore delle criptovalute è inserito in un trend in forte espansione che in quattro anni è quintuplicato. Delle migliaia di criptovalute in circolazione, però, solo le prime 10 della classifica hanno una capitalizzazione totale di 1.030 miliardi, superiore all’83% dell’intero comparto. Vediamo allora la classifica per importanza e capitalizzazione delle top 10 criptovalute 2022.

1. Bitcoin

Quando si parla di criptovalute la più conosciuta è senza dubbio Bitcoin, che dalla sua comparsa nel 2009, con un valore di poco superiore allo zero, ha raggiunto un record nel novembre 2021 a circa 69.000 dollari. Bitcoin ha rivoluzionato il sistema di pagamenti valutari internazionali eliminando l’intervento del governo, delle banche centrali e degli intermediari finanziari: le sue transazioni sono infatti verificate da miner decentralizzati. A maggio 2022, Bitcoin si conferma la criptovaluta con la maggior capitalizzazione di mercato, pari a 543 miliardi di dollari statunitensi.

2. Ethereum

Subito alle spalle del Bitcoin troviamo Ethereum, valuta nativa dell’omonima piattaforma decentralizzata ideata dal programmatore russo Vitalik Buterin. Ethereum è stata interessata recentemente da un autentico boom, arrivando a segnare nuovi record a 4.870 nel novembre 2021. Al momento della scrittura il token scambia a 2.005 dollari, per una market cap di 234 miliardi.

Nel panorama delle criptovalute, Ethereum è uno dei progetti più interessanti in vista dell’aggiornamento della piattaforma a cui è ancorata, ora nota come Ethereum 2.0 grazie al passaggio alla proof-of-stake, upgrade che consentirà di garantire maggiore sicurezza e velocità al network, oltre al lancio di un bond da oltre 100 milioni sulla blockchain Ethereum da parte della Banca europea per gli investimenti e al grande successo riscosso dagli NFT.

3. Tether

Sale sul podio Tether, una delle prime stablecoin sul mercato. Tether, infatti, è ancorata al dollaro statunitense, in modo da contenere quella volatilità che causa – sin dagli esordi – brusche oscillazioni delle quotazioni delle crypto.

Lanciata nel 2014 con l’intenzione di “facilitare l’utilizzo di valute fiat in modalità digitale”, come affermato dai vertici della piattaforma, la valuta virtuale ha una quotazione attorno a 1 dollaro e una capitalizzazione di mercato di 72,6 miliardi.

4. USD Coin

USD Coin è una stablecoin ancorata al dollaro e supportata da riserve di dollaro Usa, con una struttura operativa decisamente più trasparente rispetto a Theter. Lanciata nel settembre 2018 come alternativa a Tether, il progetto open source di USDC deve il suo successo ai contributi di Circle e di Coinbase. Quest’ultima è responsabile della gestione dei token e ne garantisce la liquidità attraverso un sistema di emissione di bond a durata variabile.

5. Binance Coin (BNB)

Al quinto posto Binance Coin, la criptovaluta che funge da metodo di pagamento per il trading su Binance Exchange. La piattaforma è oggi ai primi posti per volumi di scambi gestiti, ed è stata creata - così come l’asset - da Chanpeng Zhao.

La criptovaluta viene scambiata a 285,7 dollari, in calo dai record di maggio 2021 a 693 dollari. La capitalizzazione di mercato, invece, si attesta a quota 46,6 miliardi.

6. Ripple (XRP)

Subito dietro Binance Coin troviamo XRP della fintech USA Ripple. In questo caso, si tratta di un ritorno: la crypto era infatti precipitata sotto i colpi della SEC, che aveva contestato ai vertici della società la violazione delle norme che vietano la vendita di titoli non registrati, in questo caso i token.

Bagarre giudiziaria ancora in corso che costringe Ripple a quotare ad un valore ancora molto distante dai record del 2018 a 3,35 dollari. Attualmente il token ha una capitalizzazione di 19,3 miliardi.

7. Cardano

Al settimo posto Cardano, criptovaluta gestita da una omonima piattaforma e creata nel 2015 da un pool di matematici, ingegneri ed esperti di crittografia. Dietro al progetto Cardano anche Charles Hoskison, uno dei cinque programmatori che hanno dato vita alla prima Altcoin per market cap, Ethereum.

Definita come “Ethereum killer”, per via della sua migliore blockchain, Cardano è per certi versi ancora un progetto embrionale. Al momento, la criptovaluta ha un valore di 0,542 dollari e una capitalizzazione di mercato di 18,3 miliardi.

8. Binance USD

All’ottavo posto Binance USD, una stablecoin sostenuta dal dollaro e supportata da Binance, uno dei più grandi scambi di criptovaluta al mondo. Il valore di BUSD è garantito da una riserva di dollari americani con un rapporto di 1:1. Chi possiede BUSD può scambiare il token per valuta fiat e viceversa. L’emittente del token, Paxos, rilascia report mensili che attestano le riserve di BUSD.

9. Solana

Solana è una delle altcoin di nuova generazione con funzionalità superiori rispetto a Bitcoin, come quella di creare DApp, NFT e molto altro, disponibili con Ethereum, ma con un software più semplice da utilizzare. Si differenzia da Bitcoin ed Ethereum per il suo algoritmo di consenso di tipo Proof of History, che consente ai computer di creare i blocchi di una blockchain più velocemente rispetto agli altri protocolli.

10. Dogecoin

Ultima in classifica, Dogecoin, il social token creato nel 2013 ad immagine e somiglianza di un popolarissimo meme. Senza fondamentali solidi ma con la spinta del Re Mida dei mercati, Elon Musk, la più improbabile delle divise digitali è arrivata a scambiare fino a 0,76 dollari, prima di ritracciare.

La quotazione odierna, ancora ben distante dai record registrati nel maggio 2021, vale una capitalizzazione di mercato da 11,1 miliardi.

Le quotazioni delle criptovalute riportate sono aggiornate al 16/05/2022, ore 18.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo