Superbonus 110%, proroga al 31 marzo per la comunicazione della cessione credito o dello sconto in fattura

Rosaria Imparato

23 Febbraio 2021 - 13:34

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Superbonus 110%, il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23 febbraio proroga i termini per inviare la comunicazione relativa alle opzioni di cessione del credito e sconto in fattura fino al 31 marzo 2021.

Superbonus 110%, proroga al 31 marzo per la comunicazione della cessione credito o dello sconto in fattura

Superbonus 110%, nuova scadenza da tenere in considerazione per la comunicazione della cessione del credito o dello sconto in fattura. Con il provvedimento del 23 febbraio, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito la proroga del termine fino al 31 marzo 2021.

Un mini proroga, di due settimane, considerando che la “vecchia” scadenza era il 16 marzo.

Non cambiano regole e modalità per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

Superbonus 110%, proroga al 31 marzo per la comunicazione della cessione credito o dello sconto in fattura

Più tempo per inviare la comunicazione per la cessione del credito o sconto in fattura per i lavori di riqualificazione energetica o riduzione del rischio sismico: il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23 febbraio proroga la scadenza al 31 marzo 2021.

Provvedimento AdE Prot. n. 2021/51374 del 23 febbraio 2021
Proroga del termine per l’invio delle comunicazioni delle opzioni di cui all’articolo 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, relativamente alle spese sostenute nell’anno 2020

Si tratta di una proroga di due settimane: la scadenza stabilita dal precedente provvedimento dell’8 agosto era il 16 marzo.

A tal proposito però gli operatori, i consulenti e le relative associazioni di categoria hanno richiesto una proroga, così da avere tempo sufficiente per predisporre e trasmettere tutte le comunicazioni relative alle spese sostenute nel 2020.

In molti infatti hanno riscontrato dei problemi per varie motivazioni, e non essendo stato possibile inviare progressivamente le comunicazioni, nel frattempo si sono accumulate.

Con il provvedimento del 23 febbraio l’Agenzia delle Entrate accoglie queste richieste e concede due settimane in più per effettuare l’adempimento, relativo alle spese sostenute nel 2020 per gli interventi relativi al Superbonus 110%.

È bene specificare che non cambiano le regole da seguire: il provvedimento proroga solo il termine ultimo per inviare la comunicazione. Ricordiamo, infine, che il modello da utilizzare è quello aggiornato dal provvedimento del 12 ottobre.

Superbonus 110% e cessione del credito: come si correggono gli errori nella comunicazione

In caso di errori nella comunicazione è possibile annullarla o inviarne un’altra sostitutiva entro il quinto giorno del mese successivo a quello di invio.

Passato questo periodo di tempo, ogni comunicazione inviata si aggiunge alle precedenti. Cosa fare nel caso in cui ci si accorga dell’errore commesso solo in un secondo momento?

In tal caso la tempistica è fondamentale: il beneficiario dell’agevolazione si deve attivare prima dell’utilizzo del credito da parte dei fornitori.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories