Cinema, teatri e sale da concerti: serve il super green pass?

Stefano Rizzuti

24/11/2021

25/11/2021 - 08:48

condividi

Con l’introduzione del super green pass le persone non vaccinate o guarite dal Covid-19 non potranno accedere a cinema, teatri e sale da concerti. Vediamo cosa cambia per questi luoghi.

Cinema, teatri e sale da concerti: serve il super green pass?

Novità per l’ingresso in cinema, teatri e sale da concerti. Con l’introduzione del super green pass cambiano le regole d’accesso per tutte le attività sociali e ricreative. Non basterà più l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare per entrare in queste sale, ma si potrà farlo solo in caso di guarigione dal Covid-19 o di vaccinazione.

Il governo ha deciso di introdurre il super green pass, uno strumento che esclude dall’ingresso in molti luoghi tutte le persone non vaccinate. Le nuove regole varranno dal 6 dicembre anche per cinema, teatri e sale da concerti. Luoghi in cui sarà possibile accedere solamente se si è in possesso del super green pass, quindi se si è guariti o vaccinati.

Resta la possibilità di accedere in queste sale anche per le persone esenti dalla vaccinazione: l’esenzione deve essere dimostrata attraverso apposita certificazione medica. L’obbligo di super green pass in cinema, teatri e sale da concerti scatterà già in zona bianca, almeno fino al 15 gennaio.

Il super green pass per accedere a cinema, teatri e concerti

Il super green pass permetterà di accedere ad alcuni luoghi come bar, ristoranti, cinema, palestre, teatri, sale da concerto e molto altro ancora solamente se si è vaccinati o guariti dal Covid-19. Non varrà più il tampone con esito negativo per poter fare ingresso nei luoghi in cui si svolgono tutte le attività ricreative.

L’ingresso nei cinema e nei teatri: le capienze

Il decreto Capienze, in vigore dall’11 ottobre, ha introdotto nuove regole per l’accesso a cinema, teatri e sale da concerto. Per la zona bianca viene prevista una capienza che è tornata al 100% sia all’aperto che al chiuso.

Diverso il discorso per la zona gialla: nelle sale cinematografiche e teatrali è prevista una capienza non superiore al 50%, con posti pre-assegnati e distanziamento. Ma secondo l’orientamento emerso dalla cabina di regia queste restrizioni verrebbero eliminate in zona gialla per chi è in possesso del super green pass: vuol dire che la capienza potrebbe rimanere al 100%, escludendo l’accesso ai non vaccinati. Su questo punto, però, non c’è ancora ufficialità.

Il super green pass e i concerti

L’altro nodo ancora da sciogliere riguarda i concerti. Nel caso in cui si tengano all’interno di stadi o impianti sportivi valgono le stesse regole dello sport: attualmente la capienza in zona bianca per stadi e palazzetti è fissata al 75% all’aperto e al 60% al chiuso.

Da capire cosa succede con il passaggio in zona gialla delle Regioni anche in questo caso: la capienza in giallo è del 50% all’aperto e del 35% al chiuso, ma queste limitazioni potrebbero anche essere riviste con l’accesso riservato solamente a chi ha il super green pass.

Iscriviti a Money.it