Super green pass: cos’è, come funziona e dove è obbligatorio

Stefano Rizzuti

24/11/2021

26/11/2021 - 08:49

condividi

Il governo Draghi introduce il super green pass: cos’è e come funziona? In quali luoghi verrà richiesto e dove non servirà? Vediamo tutto quello che c’è da sapere e cosa cambia con il nuovo decreto.

Super green pass: cos'è, come funziona e dove è obbligatorio

Super green pass per accedere alle attività sociali: è questo lo strumento messo in campo dal governo per provare a fronteggiare la risalita dei contagi da Covid-19 in Italia. Ma cos’è e come funziona il super green pass? In quali occasioni verrà richiesto?

Il principio su cui si basa il super green pass è semplice: questa certificazione verde viene rilasciata solamente in caso di avvenuta vaccinazione o guarigione dal Covid-19. Vengono quindi esclusi i tamponi. La sua applicazione non varrà però in tutti gli ambiti ma solo per le attività sociali (non per il lavoro).

Il governo conferma questa misura per far aumentare ulteriormente il numero di vaccinati in Italia e salvare il Natale e i consumi delle feste. Vediamo cos’è esattamente il super green pass, in quali ambiti verrà applicato e quali sono i nodi che il governo ha sciolto.

Decreto super green pass
Clicca qui per scaricare il testo del decreto che introduce il super green pass e l’obbligo vaccinale per alcune categorie di lavoratori.

La riduzione della validità del green pass

La prima novità sul green pass riguarda la sua durata: varrà 9 mesi e non più 12 dal momento del completamento del ciclo vaccinale primario. La certificazione verde verrà rinnovata per altri 9 mesi al momento della somministrazione della terza dose.

Cos’è il super green pass

Come detto il super green pass è uno strumento che verrà utilizzato per escludere i tamponi molecolari e antigenici dai requisiti per ottenere la certificazione verde. Nei luoghi in cui verrà richiesto si potrà accedere solamente con il green pass che certifica l’avvenuta guarigione o vaccinazione dal Covid-19.

Dove servirà il super green pass

Il super green pass - rilasciato solo in caso di guarigione e vaccinazione - servirà per accedere a una serie di attività sociali: bar, ristoranti, spogliatoi, teatri, cinema, stadi, discoteche, musei, mostre e sale giochi. A questi luoghi, tendenzialmente al chiuso, si aggiungeranno anche gli impianti sciistici.

Per quanto riguarda le discoteche la decisione è ricaduta sull’utilizzo del super green pass, evitandone così la chiusura, anche in zona gialla. Inoltre il green pass base sarà necessario per l’accesso negli hotel e sui mezzi del trasporto pubblico locale, a differenza di quanto avveniva finora.

Dove non servirà il super green pass

La super certificazione verde non verrà richiesta per accedere ai luoghi di lavoro né per accedere ai servizi essenziali come supermercati e farmacie.

Resta invariato il green pass sui trasporti a lunga percorrenza: sarà possibile salire su treni e aerei anche grazie all’esito negativo del tampone. L’introduzione del green pass rafforzato su autobus e metropolitane era fin troppo complicato da attuare e si è scelto di restare sul green pass comprendente anche i tamponi.

Da quando sarà in vigore il super green pass

La data di entrata in vigore del super green pass sarà il 6 dicembre e avrà una durata minima fino al 15 gennaio. Ma l’indicazione è momentanea e sarà la situazione epidemiologica a decretare l’allungamento del suo utilizzo oltre il periodo festivo.

La validità dei tamponi

Il green pass non cambierà per quanto riguarda la validità dei tamponi: per quelli antigenici la durata resta di 48 ore, mentre per quelli molecolari di 72. I tamponi continueranno a dare accesso al green pass per l’ingresso nei luoghi di lavoro e sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza.

Super green pass, restano mascherine e distanziamento

L’introduzione del super green pass non porterà a un allentamento delle misure restrittive tutt’ora in vigore. Restano quindi le norme riguardanti il distanziamento e l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso, anche nei luoghi in cui si accede solamente se guariti o vaccinati, e all’aperto solo dalla zona gialla in poi.

In quali zone si applica il super green pass

L’ultimo nodo sciolto riguarda l’applicazione del super green pass. Stabilito in quali luoghi, è stata resa nota la sua attivazione a seconda della colorazione della mappa italiana. Il super green pass sarà obbligatorio dalla prima settimana di dicembreper tutte le zone, a partire da quella bianca e quella gialla.

Iscriviti a Money.it