Sorpresa Istat: Italia pronta a rialzare la testa?

L’Istat ha sorpreso tutti: l’Italia rialzerà la testa? Si va verso lieve miglioramento

Sorpresa Istat: Italia pronta a rialzare la testa?

L’Istat ha sorpreso tutti: nella nota di aggiornamento sull’economia riferita al mese di luglio, Via Nazionale ha parlato di un’Italia forse pronta a rialzare la testa.

L’analisi dell’Istituto è arrivata pochi giorni dopo i dati sul PIL del 2° trimestre che ha messo a segno una variazione nulla dello 0,0%: la stagnazione nostrana non è passata inosservata.

Eppure, nonostante lo scetticismo dilagante (per il 65% delle imprese l’Italia è già entrata in recessione), l’Istat ha aperto alla possibilità di assistere a una lieve ripresa, soprattutto dal punto di vista della produzione.

Italia: Istat vede il sereno

L’indicatore anticipatore ha interrotto la tendenza alla flessione in atto dalla fine dello scorso anno, prospettando uno scenario di lieve miglioramento dei livelli produttivi,”

si legge nella nota pubblicata dall’Istat nella mattinata di oggi.

Via nazionale ha anche calcato sulla fiducia dei consumatori, che nel mese di luglio ha registrato un marcato aumento che ha riguardato anche le imprese (con l’esclusione delle manifatturiere).

A giugno, invece, è stato il mercato del lavoro a sorprendere: il tasso di disoccupazione generale è sceso ai minimi del 2012, mentre quello giovanile sui minimi del 2011. Dati certamente positivi, che non sono bastati però a ridurre le distanze con il resto dell’Eurozona.

L’Istat non ha mancato di toccare un argomento piuttosto delicato: la guerra commerciale USA-Cina che a sua detta continuerà a penalizzare le prospettive per gli scambi internazionali.

A far storcere il naso comunque è stata la produzione industriale, che ancora a giugno è scesa dello 0,2% su base mensile e di un più evidente 1,2% su base annua.

A luglio, però, le cose sono cambiate e la tendenza negativa si è interrotta. Il lieve miglioramento menzionato dall’Istat permetterà all’Italia di tornare a correre sulle proprie gambe?

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su ISTAT

Argomenti:

ISTAT

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Luca • 1 settimana fa

Cavoli, se bastava cambiare il presidente dell’ISTAT per far migliorare l’economia, perché abbiamo aspettato tanto?

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.