Sondaggi politici: la Lega vola, assieme ai 5 Stelle sarebbe maggioranza bulgara

Un sondaggio politico realizzato da SWG evidenzia la crescita della Lega a discapito di Forza Italia e 5 Stelle: con chi andrà il carroccio alle elezioni?

Sondaggi politici: la Lega vola, assieme ai 5 Stelle sarebbe maggioranza bulgara

La Lega si appresta a diventare il primo partito del paese. Questo è il dato evidente che emerge dal consueto sondaggio politico elettorale che l’istituto SWG realizza con cadenza settimanale per il Tg La7 di Enrico Mentana.

Visto che il sondaggio è stato svolto poco prima del passo indietro da parte del premier incaricato Giuseppe Conte, la sensazione è che la Lega possa aver anche superato un Movimento 5 Stelle che al contrario sembrerebbe essere in fase calante.

Il sondaggio premia la Lega

Quello che era nato come un sondaggio politico ci appare adesso invece sotto l’ottica di uno elettorale. Dopo il naufragio del governo giallo-verde e la nascita di quello presieduto da Carlo Cottarelli che difficilmente però otterrà la fiducia, a settembre salvo sorprese ci saranno nuove elezioni.

Vediamo allora come ha fotografato lo scenario politico nostrano l’istituto SWG che, tra il 23 e il 25 maggio, ha realizzato questo sondaggio che in qualche modo ridisegna l’attuale peso dei partiti italiani.

Oltre alla stima fatta dall’istituto, tra parentesi abbiamo messo la percentuale ottenuta dalle varie forze politiche alle elezioni del 4 marzo.

  • Movimento 5 Stelle - 29,5% (32,66%)
  • Lega - 27,5% (17,37%)
  • Partito Democratico - 19,4% (18,72%)
  • Forza Italia - 8% (14,01%)
  • Fratelli d’Italia - 3,8% (4,35%)
  • Liberi e Uguali - 2,7% (3,38%)
  • Più Europa - 2,4% (2,55%)
  • Potere al Popolo - 1,9% (1,13%)
  • Noi con l’Italia-UdC - 0,7% (1,30%)
  • Insieme - 0,7% (0,60%)
  • Civica Popolare - 0,5% (0,54%)
  • Altri - 2,9%

Considerando invece le coalizioni che si sono presentate alle ultime elezioni, questa sarebbe la situazione secondo il sondaggio.

  • Centrodestra - 40% (37%)
  • Movimento 5 Stelle - 29,5% (32,66%)
  • Centrosinistra - 23% (22,85%)
  • Liberi e Uguali - 2,7% (3,38%)
  • Potere al Popolo - 1,9% (1,13%)

Considerando il trend al rialzo della Lega e invece quello al ribasso del Movimento 5 Stelle, non è azzardato pensare che presto ci possa essere un sorpasso, con il carroccio quindi destinato a diventare il primo partito del paese.

A soffrire di questa crescita della Lega sono anche tutti gli alleati del Centrodestra: Forza Italia sembrerebbe aver quasi dimezzato i propri voti rispetto al 4 marzo, mentre Fratelli d’Italia sta scivolando pericolosamente verso la soglia del 3%.

Parte dell’elettorato di sinistra che alle scorse elezioni politiche ha votato per il Movimento 5 Stelle, sembrerebbe aver voltato le spalle ai pentastellati dopo gli accordi con Salvini: oltre ai segnali di ripresa dati dal PD, anche Potere al Popolo starebbe aumentando il proprio elettorato.

Quale maggioranza?

Considerando i dati snocciolati dal sondaggio, tutta la partita delle prossime elezioni sembrerebbe essere in mano alla Lega. In base alle alleanze che Matteo Salvini andrà a stringere, si potrà capire la struttura della prossima maggioranza.

Partendo dal presupposto che, purtroppo, non ci sono i tempi tecnici per cambiare il pessimo Rosatellum, secondo le percentuali del sondaggio il Centrodestra unito sarebbe al 40% ma, visti i recenti sviluppi politici, è facile ipotizzare che la coalizione possa essere anche oltre la fatidica soglia.

Con Berlusconi tornato di nuovo eleggibile e poco propenso a cedere tutta la scena Salvini, Forza Italia accetterà di fare da spalla al carroccio? Questo è tutto da vedere, i dissidi non mancano di certo ma al momento la coalizione è ancora unita.

In alternativa ci sono due pazze idee che circolano in queste ore. La prima è quella di una Lega alle elezioni in tandem solo con Fratelli d’Italia e magari una lista marcatamente di destra e sovranista, una sorta di mini coalizione che stando al sondaggio sarebbe in testa ma lontana dal 40%.

La seconda ipotesi è quella di Salvini alleato alle urne con il Movimento 5 Stelle, con al centro il programma di governo redatto poche settimane fa. Senza dubbio questa unione garantirebbe una maggioranza monstre, con numeri impressionanti e mai visti nel Parlamento italiano.

In sostanza Matteo Salvini ha la certezza di uscire in qualsiasi caso vincitore dalle urne: alla guida del Centrodestra unito, soltanto con la Meloni (andrebbe poi a fare un governo con i grillini partendo però questa volta con lui come prima forza politica dell’alleanza) oppure insieme al Movimento 5 Stelle.

Il prossimo 10 giugno ci sarà la tornata delle elezioni amministrative, con ventuno comuni capoluogo interessati: sarà questo un banco di prova per vedere quanto la Lega starebbe prendendo piede al Sud.

In caso di un boom anche al meridione, non è detto che Salvini possa decidere di tagliare in maniera definitiva il cordone ombelicale che lo lega a Berlusconi e andare per la propria strada che, salvo sorprese, lo porterà dritto a Palazzo Chigi.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sondaggi politici

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

ieri

Elezioni regionali Abruzzo, quando si vota? Data e sondaggi dopo l’addio di D’Alfonso

Elezioni regionali Abruzzo, quando si vota? Data e sondaggi dopo l'addio di D'Alfonso

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

4 giorni fa

Sondaggi politici: il Governo Lega-M5S piace. PD e Centrodestra rischiano di sparire

Sondaggi politici: il Governo Lega-M5S piace. PD e Centrodestra rischiano di sparire

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla

Alessandro Cipolla

1 settimana fa

Elezioni Svezia, nei sondaggi volano i “populisti”. Antipasto delle europee?

Elezioni Svezia, nei sondaggi volano i “populisti”. Antipasto delle europee?

Commenta

Condividi