Sondaggi elettorali, il Pd primo partito: staccati Fratelli d’Italia e Lega

Stefano Rizzuti

26 Febbraio 2022 - 15:24

condividi

Più di un punto di vantaggio su Fratelli d’Italia e tre sulla Lega: il Pd resta il primo partito nel sondaggio realizzato da Ipsos. Ecco i dati sulle intenzioni di voto e sul gradimento dei leader.

Sondaggi elettorali, il Pd primo partito: staccati Fratelli d'Italia e Lega

Il Pd resta saldamente in testa ed è il primo partito nei sondaggi. Ma a livello di coalizioni è ancora il centrodestra ad avere la maggioranza relativa dei voti. L’ultima rilevazione realizzata da Ipsos per il Corriere della Sera evidenzia le intenzioni di voto degli italiani e anche il gradimento dei diversi leader.

Il sondaggio, realizzato a fine febbraio, tiene conto non solo degli ultimi sviluppi politici italiani con le conseguenze dell’elezione del presidente della Repubblica sul governo, ma anche delle posizioni espresse dai diversi partiti con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia.

Sondaggi elettorali, il Pd primo partito

Il Pd è il primo partito con il 21% dei voti, registrando un aumento dello 0,2% dei consensi rispetto all’ultima rilevazione effettuata da Ipsos. Al secondo posto troviamo invece Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni cresce dello 0,4% e si riavvicina al Pd con il 19,7%.

Stabile la Lega con il 18% dei consensi mentre è ancora in discesa - seppur solo dello 0,1% - il Movimento 5 Stelle con il 15,4% delle preferenze espresse dagli intervistati. Al 3,3% troviamo l’alleanza tra Azione di Carlo Calenda e +Europa. Più indietro tutti gli altri partiti: Italia Viva al 2,1%, così come Italexit; si ferma al 2% Europa Verde.

Il primo partito, come viene sottolineato da Ipsos, resta quello dell’astensione: gli astenuti sono ancora il 40,8% degli intervistati. Un dato comunque in calo dello 0,7%.

Il centrodestra prima coalizione nei sondaggi

È il centrodestra la prima coalizione nel sondaggio realizzato per il Corriere: ad oggi l’alleanza - che sembra però decisamente in bilico dopo la rielezione di Mattarella - vale il 46,6% dei voti. Il centrosinistra, invece, si ferma al 31,4%.

Per quanto riguarda la coalizione giallorossa, formata da Pd e M5s, il dato è più alto e raggiunge il 39,4%. Se invece il Pd riuscisse a tenere insieme un’alleanza larga, comprendente tutte le forze da Iv a Leu, potrebbe ridurre il divario e avvicinarsi al centrodestra.

Sondaggi politici, il gradimento dei leader

Per quanto riguarda i leader politici in testa restano Giuseppe Conte e Giorgia Meloni, entrambi con il 36%. Sale il gradimento per il ministro della Salute, Roberto Speranza, che si attesta al 34%. Al 30% troviamo invece il segretario del Pd, Enrico Letta.

Si attestano al 28% i consensi per Emma Bonino, mentre il leader della Lega Matteo Salvini si ferma al 27%. Più indietro Carlo Calenda: per il neo-segretario di Azione il dato sui consensi è al 25%.

L’ultimo dato è quello riguardante il governo e il presidente del Consiglio Mario Draghi. Per l’esecutivo il gradimento è al 56%. Per quanto riguarda il presidente del Consiglio il dato è anche più alto: siamo al 59%.

Iscriviti a Money.it