Si può fare la spesa in un altro comune?

Si può uscire dal comune per fare la spesa in un supermercato più grande e conveniente? E cosa scrivere nell’autocertificazione? Le regole in vigore per zona gialla, arancione e rossa.

Si può fare la spesa in un altro comune?

In molti si domandano se è consentito uscire dal comune di residenza per fare la spesa nel punto vendita abituale, più fornito o semplicemente più conveniente.

Chi vive nelle regioni della zona gialla può spostarsi liberamente e uscire dal comune per fare la spesa e altre commissione; le cose si complicano per chi abita in zona arancione e rossa dove c’è il divieto di superare i confini comunali se non per i motivi indicati nel modulo di autocertificazione.

A fugare ogni dubbio ci ha pensato il Ministero dell’Interno: esistono dei casi in cui si può fare la spesa (e altre commissioni urgenti) fuori dal proprio comune, senza rischiare la multa. Scopriamo quali.

Fare la spesa in un altro comune: quando si può in zona rossa e arancione

Nelle regioni con il rischio epidemico più alto è vietato uscire dal comune di residenza/domicilio se non per motivi di salute, lavoro e altre necessità. Tra queste rientra anche fare la spesa di generi alimentari e altri beni indispensabili che non è possibile reperire nel luogo in cui si abita.

Le FAQ del Ministero dell’Interno sull’ultimo DPCM specificano che non è obbligatorio fare la spesa nel punto vendita più vicino alla propria abitazione; anzi, lo spostamento è sempre consentito se il supermercato fuori dal comune è più grande ed economicamente conveniente. Per la precisione:

“Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati.”

Chiunque esca dal comune di residenza/domicilio in zona rossa o arancione deve giustificare lo spostamento tramite modulo di autocertificazione in occasione dei controlli a campione della Polizia. Se il motivo è per reperire generi alimentari o altri beni di prima necessità non c’è il pericolo della multa.

Nella zona gialla si può sempre fare spesa in un altro comune

Le regioni comprese nella zona gialla, quelle con rischio meno elevato, hanno meno restrizioni: qui gli spostamenti tra comuni non sono vietati e non serve il modulo di autocertificazione. Per questo si può uscire dal comune per fare la spesa di beni alimentari, negozi di abbigliamento, andare al ristorante, dal parrucchiere e in ogni altra attività in funzione. Unica limitazione è il rispetto del coprifuoco nazionale dalle 22 alle 5 del mattino successivo.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

Baro • 11 aprile

Posso fare la spesa nel comune dove lavoro?

Money Stories