Scostamento di bilancio da 8 miliardi: il Parlamento approva

Violetta Silvestri

26 Novembre 2020 - 17:26

28 Dicembre 2020 - 10:02

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Lo scostamento di bilancio è stato approvato da Camera e Senato: gli 8 miliardi recuperati serviranno a finanziare gli aiuti alle imprese danneggiate dal Covid.

Approvato lo scostamento di bilancio, per il valore di 8 miliardi di euro: la risoluzione del ministro Gualtieri ha incassato l’ok del Senato con 278 sì, 4 astenuti e 4 contrari, ben oltre la quota necessaria (161 favorevoli).

Si tratta del secondo via libera, dopo l’approvazione della Camera con 552 voti a favore, nessun contrario e 6 astenuti. In entrambi i casi il centrodestra ha votato a favore, nonostante alcuni dibattiti interni.

Lo scostamento servirà a finanziare aiuti e ristori alle categorie colpite dalle chiusure degli ultimi DPCM, e sembra che il Governo stia lavorando ad un nuovo decreto - il Ristori quater - da emanare entro metà dicembre. Il decreto Ristori ter, invece, è già in Gazzetta Ufficiale.

Voto scostamento di bilancio: ok da Camera e Senato

Altri 8 miliardi di deficit sono stati approvati in via definitiva da entrambe le Camere del Parlamento.

Il ministro Gualtieri ha più volte chiarito la necessità di tale ulteriore richiesta di scostamento di bilancio: l’obiettivo è rafforzare il sistema di aiuti a categorie colpite dalla pandemia, con un focus sulle proroghe fiscali.

Il deficit in voto oggi in Parlamento, infatti, ha come scopo finanziare slittamenti e moratorie tributarie per pagamenti in scadenza già a fine mese, aumentando i beneficiari e superando, possibilmente, i codici Ateco.

Gualtieri ha specificato:

“Il Governo ha già varato tre decreti cosiddetti ‘ristori’ che in parte hanno replicato il meccanismo del ‘fondo perduto’...già sperimentato e hanno prorogato le scadenze fiscali e contributive per i settori interessati dalle misure restrittive...questi interventi devono essere ulteriormente rafforzati, ed è per questo che abbiamo chiesto alle Camere un nuovo scostamento di 8 miliardi per il 2020 attraverso cui finanziare un quarto decreto Ristori. Inoltre il Governo sta definendo un ulteriore scostamento nei primi mesi del nuovo anno.”

Quello di oggi è il quarto scostamento di bilancio da quando è iniziata la pandemia, dopo aver varato:

L’opposizione vota lo scostamento di bilancio

L’opposizione ha alzato le barricate e ha avviato una discussione interna proprio in vista del voto di oggi alle Camere sullo scostamento di bilancio.

Le indicazioni dal voto dell’Aula dei deputati, però, sono state chiare: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega voteranno a favore dell’aumento di indebitamento. Le ultime dichiarazioni al riguardo di Salvini e Meloni sono state così riportate da Ansa:

Siamo pronti a votare Sì, come correttamente spiegato da Berlusconi sulla base di un documento informale del Governo che accoglieva le nostre proposte, ma attendiamo che l’esecutivo presenti il testo definitivo”

Il via libera dell’opposizione, seppure con distinguo e richieste di maggiore attenzione al Governo, è arrivato quando Gualtieri ha fatto sapere che le proposte avanzate dai forzisti sulle misure da adottare con il decreto Ristori quater sono accettabili e valutabili.

Aiuti anche a liberi professionisti e autonomi, ampliamento della moratoria fiscale, scostamento di bilancio aggiuntivo a inizio 2021: da queste proposte esiste la base per collaborare, ha fatto sapere il ministro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories