Sciopero nazionale 29 gennaio: chi protesta e perché. Orari e fasce garantite

Teresa Maddonni

29/01/2021

29/01/2021 - 09:46

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Sciopero nazionale oggi 29 gennaio 2021 che investe diversi settori dalla Sanità alla Scuola fino ai Trasporti. A rischio servizi pubblici e privati. Vediamo chi protesta e perché, quali sono gli orari e fasce garantite.

Sciopero nazionale 29 gennaio: chi protesta e perché. Orari e fasce garantite

Lo sciopero nazionale del 29 gennaio coinvolge diversi settori nel pubblico e nel privato, anche Scuola e Trasporti.

Lo sciopero del 29 gennaio è stato proclamato Organizzazioni sindacali SI COBAS e SLAI COBAS per le diverse categorie che vanno dalla Sanità alla Scuola fino ai Trasporti compreso il traffico aereo.

Lo sciopero nazionale di venerdì 29 gennaio sarà di 24 ore e se nel comparto Sanità sono comunque garantiti i servizi minimi previsti dal contratto in questi casi, lo stesso accade per i Trasporti per i quali al solito sono previste delle fasce di garanzia.

Ricordiamo che il prossimo sciopero previsto è quello del 9 febbraio dei Navigator. Vediamo ora quali sono le motivazioni dello sciopero nazionale di oggi 29 gennaio, chi protesta, orari e fasce garantite.

Sciopero nazionale 29 gennaio: si fermano Scuola e Sanità

Lo sciopero nazionale del 29 gennaio prevede che si fermino Scuola e Sanità. Ricordiamo che nella giornata di oggi sono a rischio anche servizi degli enti locali, come sportelli comunali e gli uffici per le relazioni con il pubblico delle varie amministrazioni.

Per quanto riguarda i due settori che maggiormente stanno risentendo dell’emergenza Covid, Sanità e Scuola, anche questi aderiscono allo sciopero nazionale del 29 gennaio.

In particolare i sindacati, e i lavoratori che aderiscono allo sciopero del 29 gennaio 2021, annunciano di scioperare contro le politiche del governo attuate nella pandemia e SI COBAS chiede un tavolo di confronto con il governo, al momento in crisi.

In particolare si protesta, conferma SLAI COBAS “contro il peggioramento della condizione generale di lavoro e di vita dei lavoratori e lavoratrici, masse popolari a fronte dell’azione del patronato e delle politiche del governo, in particolare in questa fase pandemica.”

Come annuncia INPS sul proprio sito, vista l’adesione dei lavoratori allo sciopero del 29 gennaio 2021, anche i servizi dell’Istituto potrebbero subire rallentamenti.

Sciopero 29 gennaio Trasporti: orari e fasce garantite

Lo sciopero nazionale del 29 gennaio 2021 coinvolge anche il mondo dei Trasporti sebbene vi siano degli orari specifici e fasce garantite.

Lo sciopero del 29 gennaio per i trasporti è partito a mezzanotte (tra la notte del 28 e 29 per intenderci) e durerà fino alle 21:00 di oggi. Lo sciopero potrebbe riguardare treni regionali, ma sono garantiti invece quelli a lunga percorrenza. I servizi tuttavia sono garantiti:

  • dalle ore 6:00 alle 9:00;
  • dalle ore 18:00 alle 21:00.

Lo sciopero non coinvolge il personale di Trenord.

Per quanto riguarda la Capitale sul sito dell’ATAC non ci sono informazioni sullo sciopero del 29 gennaio 2021 ed eventuale adesione dei lavoratori dei trasporti pertanto il servizio dovrebbe essere assicurato. In ogni caso, in caso di sciopero, sono previste le seguenti fasce di garanzia:

  • da inizio servizio fino alle 10:00;
  • dalle 17:00 alle 20:00.

Il Comune di Roma fa sapere che potrebbero esserci disagi però per altri servizi con lo sciopero del 29 gennaio e in particolare negli uffici pubblici, scuole, anche asili nido e infanzia.

Ad aderire allo sciopero nazionale del 29 gennaio anche il trasporto aereo e in particolare il personale Enav di Alitalia dalle ore 13:00 alle 17:00. Alcuni voli previsti per oggi sono stati cancellati e la lista completa è disponibile sul sito della compagnia.

Argomenti

# Lavoro

Iscriviti alla newsletter

Money Stories