Samsung: addio al Note 7, il futuro è il Galaxy S8

Samsung dice addio al Note 7 e sospende la produzione. Il futuro è il Galaxy S8 di cui già prepara la presentazione.

Samsung: addio al Note 7, il futuro è il Galaxy S8. Sembra infatti che l’azienda coreana sia ancora in crisi dopo il flop del Galaxy Note 7 e abbia fretta di voltare pagina presentando il Galaxy S8.

Da mesi ormai la casa coreana fa notizia per lo scandalo delle batterie esplosive montate sui phablet Galaxy Note 7, che ne hanno bruciato il lancio internazionale poco prima che Apple presentasse il suo iPhone 7.

Lanciato il 19 agosto in Corea e pronto per essere spedito in tutto il mondo il 2 settembre, il Samsung Galaxy Note 7 è stato subito bloccato dalla Samsung dopo i primi casi di batteria esplosiva registrati in Corea. Poco dopo è arrivato il fermo dalle compagnie aeree statunitensi e australiane, che lo hanno vietato a bordo e in stiva.

Dopo il primo richiamo di sicurezza, a cui Samsung aveva prontamente pensato per correre ai ripari ed evitare che il guasto si ripetesse, ci sono stati altri casi. Ora che alcuni tra i più grandi rivenditori statunitensi hanno annunciato di togliere dalla vendita il Note 7, dalla Samsung arriva la notizia che verrà sospesa la produzione.

Si tratta di un duro colpo per il colosso coreano che proprio quest’anno era riuscito a guadagnare il primo posto come produttore di smartphone in tutto il mondo. Ora che l’altro gigante Google è sceso sul campo della telefonia e dell’hardware con il Pixel e il Pixel XL, per Samsung c’è bisogno di voltare pagina con il nuovo Galaxy S8, di cui è già nota la data di presentazione.

Samsung, addio al Note 7

Il primo colpo è stato bloccare la distribuzione il giorno del lancio internazionale; il secondo il blocco da parte delle compagnie aeree, e ora è arrivato il terzo da parte dei tre più importanti operatori telefonici statunitensi: AT&T, T-Mobile e Verizon hanno deciso di sospendere le vendite del Galaxy Note 7.

A convincere i tre operatori sono stati i nuovi casi di esplosione del phablet accadute su prodotti già sostituiti dopo il programma di sostituzione globale.
Sembrerebbe quindi che il problema di Samsung non si sia risolto, e che quindi i Note 7 riparati abbiano ancora una batteria esplosiva.

Forse proprio dopo la decisione dei gestori telefonici statunitensi, la Samsung ha deciso di bloccare temporaneamente la produzione del Note 7, in attesa di comprendere il motivo dei nuovi incidenti e cercare di correggerli, forse definitivamente. L’obiettivo è la sicurezza dei consumatori, viste anche le richieste delle autorità di Stati Uniti e Cina.

Lo stop alla produzione del Galaxy Note 7 non è ancora ufficiale, ma sta facendo il giro del mondo dall’agenzia coreana Yonhap, riportata oggi dal New York Times.

Samsung addio al Note 7, il futuro è il Galaxy S8

Dopo la vicenda che ha definitivamente compromesso il mercato del Galaxy note 7, che ad esempio in Italia non è ancora arrivato, Samsung ha voglia di voltare pagina e andare avanti con il prossimo telefono che sarà top della gamma: il Galaxy S8, di cui sappiamo quasi tutto ormai.

Nessuno ha potuto stabilire se il Note 7 fosse adeguato o no a coprire il ruolo di competitore dell’iPhone 7, ma di certo l’andamento del phablet con il guasto delle batterie esplosive non è andato nella direzione in cui la Samsung si aspettava.

Allora ecco che alla Samsung già si pensa alla presentazione del Samsung Galaxy S8 che avrà luogo a Barcellona il prossimo 26 febbraio all’evento Samsung Galaxy Unpacked durante il Mobile World Congress 2017.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Argomenti:

Samsung Samsung

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.