Samsung Galaxy Note 7 a rischio esplosione: allarme ai passeggeri degli aerei

Dopo la crisi Samsung che ha bloccato la distribuzione del Galaxy Note 7, è arrivato il divieto dalle compagnie aeree.

Il Samsung Galaxy Note 7 ha la batteria che esplode e questo ha portato la Samsung a bloccare la distribuzione nel giorno del lancio e ora arriva il divieto di portare il phablet sull’aereo.
Il gigante Samsung Electronics pochi giorni fa aveva chiesto di fermare le vendite e la spedizione ai mercati di tutto il mondo del modello Galaxy Note 7, dopo i numerosi episodi di surriscaldamento ed esplosione della batteria.

Uscito il 19 agosto in Corea del sud, il Samsung Galaxy Note 7 sarebbe stato lanciato in tutto il mondo lo scorso 2 settembre, se non fosse arrivato l’ordine di bloccare tutto proprio dalla casa produttrice.

Oltre ad aver rovinato i piani del colosso Samsung, l’incidente della batteria esplosiva del Galaxy Note 7 ha fatto crollare le azioni Samsung proprio quando la rivale Apple ha presentato il suo nuovo iPhone 7, e ora ha procurato il divieto da parte delle compagnie aeree.

Samsung Galaxy Note 7: batteria esplode, divieto sugli aerei

Se il Samsung Galaxy Note 7 ha la batteria a rischio esplosione, è un problema per i clienti e per chi gli sta intoro.

Per questo la Federal Aviation Administration (FAA), l’agenzia del Dipartimento dei Trasporti statunitense che supervisiona l’aviazione civile, ha vietato ai passegger di usare e caricare i loro Galaxy Note 7 durante i voli. Inoltre, l’agenzia ha anche sconsigliato di impacchettare i telefoni in qualsiasi bagaglio da imbarcare in stiva.

Stessi avvisi sono arrivati da Qantas, Jestar e Virgin Australia. Quello della FAA è un consiglio preventivo, e non è reazione a qualche incidente sugli aerei dovuto al Samsung Galaxy Note 7.

Non è neanche la prima volta che la FAA mette in guardia circa i pericoli delle batterie al litio sui voli. All’inizio di quest’anno, ad esempio, aveva esortato le compagnie aeree a valutare il rischio di trasportare batterie al litio come merce.

E l’amministrazione insiste perché qualsiasi batteria al litio di riserva venga conservata dal passeggero invece che tenuta nei bagagli in stiva.
Cosa fa prendere fuoco alle batterie al litio?

La Air Transport Association, l’associazione delle compagnie aeree statunitensi, ha dichiarato di aver monitorato da vicino la questione del Samsung Galaxy Note 7, e che i passeggeri che lo hanno con sé vorrebbero applicare le proprie regole sull’uso dei cellulari a bordo.

Un portavoce della FAA ha detto che ogni singolo passeggero può essere determinante se osserva le norme di sicurezza della FAA su ciò che è consentito portare a bordo e su ciò che è consentito lasciare nella stiva.

Samsung Galaxy Note 7: i casi di esplosione della batteria

In tutto il mondo era pronto il lancio, con gli smartphone già in esposizione, ma sono stati segnalati 35 casi di esplosione della batteria del nuovo Samsung Galaxy Note 7, così la Samsung ha ritirato i modelli dal mercato internazionale fermando la distribuzione.

Circa 2.5 milioni di Galaxy Note 7 sono stati inviati in tutto il mondo, e non si sa se il problema della batteria sia sanato.

La batteria del Samsung Galaxy note 7 si surriscalda, prende fuoco ed esplode quando il telefono è sotto sforzo: in carica e durante l’upload di file multimediali nel cloud.

Il difetto potrebbe essere dovuto alla cella della batteria prodotta da Itm Semiconductor che fornisce accumulatori per le versioni destinate ad alcuni mercati specifici, come la Corea.

Batterie esplosive sul Galaxy Note 7: disastro Samsung

Il Galaxy Note 7 è l’ultimo arrivato in casa Samsung per la serie dei phablets, smartphone dallo schermo più grande e dotati della penna S Pen.

Prima il ritiro dal commercio e poi il divieto dalle compagnie aeree significano un ulteriore danno d’immagine per Samsung, che rischia di perdere tutto il vantaggio accumulato nel 2016 contro la rivale Apple.

Le azioni Samsung erano crollate al momento del ritiro del Galaxy note 7, e ora con il divieto delle compagnie aeree

La Samsung rischia di compromettere anche l’andamento complessivo dell’anno fiscale.

I casi di esplosione delle batterie sono un duro colpo per il colosso tecnologico, proprio ora che il marchio stava guadagnando sulla rivale Apple grazie alla vendite del Galaxy S 7 e dopo essersi attestato come il maggiore produttore di smartphone a livello mondiale.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Argomenti:

Samsung

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.