Salvataggio Alitalia: sono arrivate ben 8 offerte

Salvataggio Alitalia: le offerte presentate non serviranno ad evitare la nazionalizzazione. Le ultime notizie

Salvataggio Alitalia: sono arrivate ben 8 offerte

Ancora riflettori puntati sul salvataggio di Alitalia.

Nella serata di mercoledì 18 marzo si sono chiusi ufficialmente i termini per la presentazione delle offerte vincolanti sulla compagnia aerea che, secondo le ultime notizie di stampa, sarebbero state diverse.

Il bando di gara ha avuto lo scopo di promuovere la tanto desiderata soluzione privata della questione, anche se per i più scettici il salvataggio di Alitalia finirà con una nazionalizzazione.

Salvataggio Alitalia: le offerte pervenute

Al momento in cui si scrive, di notizie ufficiali sulle offerte pervenute ne sono giunte poche. Stando a quanto riportato dall’ANSA, però, per il salvataggio di Alitalia sarebbero pervenute diverse manifestazioni di interesse.

Di queste, tre riguardanti l’intero perimetro della compagnia aerea, tre inerenti l’handling e due sul fronte manutenzione.

Più nello specifico, per la parte volo si sarebbero fatti avanti:

  • Almaviva (con relativa proposta di creazione di una cordata);
  • German Efromovich (tramite Synergy Group);
  • Us Aerospace Partners.

Per l’handling invece le ultime notizie di stampa hanno parlato del possibile interesse di Swissport ma le indiscrezioni in questo caso non sono andate oltre.

Non è sfuggita ovviamente l’assenza di Lufthansa e di Delta, le due società che negli ultimi mesi hanno partecipato in prima linea al salvataggio di Alitalia per poi però fare numerosi passi indietro.

I prossimi step

Secondo i più scettici, la presentazione delle offerte non servirà ad allontanare lo spettro della nazionalizzazione. Lunedì prossimo il governo farà il punto con i sindacati e in quell’occasione, secondo quanto riportato dall’AGI, Filt Cgil chiederà a Patuanelli maggiore chiarezza sulle offerte pervenute oltre che, ovviamente, sulla nazionalizzazione.

“Si tratta di capire se dei possibili otto acquirenti interessati vi sono soggetti in grado di proporre un progetto di crescita e sviluppo: per noi in questo momento l’unico è lo Stato,”

ha dichiarato il segretario nazionale del sindacato Fabrizio Cuscito.

Al momento dunque, l’unica cosa certa è che per il salvataggio di Alitalia bisognerà attendere ancora un po’. Tutte le ultime notizie e le novità in tal senso continueranno ad essere monitorate con attenzione.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Alitalia

Argomenti:

Alitalia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.