Scuole e asili nido privati chiusi per Coronavirus: si può avere il rimborso per la retta pagata?

Scuole e asili nido privati chiusi, cosa fare con le rette pagate senza poter usufruire del servizio a causa del Coronavirus? Per avere il rimborso si può controllare il contratto firmato al momento dell’iscrizione o farne richiesta tramite PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno.

Scuole e asili nido privati chiusi per Coronavirus: si può avere il rimborso per la retta pagata?

Scuole e asili nido privati sono chiusi a causa del Coronavirus fino al 3 aprile, ma la misura con ogni probabilità sarà prorogata.

Sono molti i genitori che si chiedono se è possibile ottenere il rimborso per le rette già pagate, visto che non stanno usufruendo del servizio: i bambini sono a casa ormai da settimane.

Il decreto Cura Italia, che contiene molte misure per sostenere economicamente le famiglie, non ha però previsto il rimborso delle rette delle scuole e degli asili privati.

Vediamo come possono comportarsi i genitori, anche secondo i consigli della Codacons, che sul suo sito ha predisposto dei moduli per ottenere il rimborso.

Scuole e asili nido privati chiusi per Coronavirus: devo pagare la retta?

Le scuole sono chiuse ormai da settimane, così come gli asili nido, e c’è un ampio margine di probabilità che la misura venga ancora estesa.

Il decreto Cura Italia ha previsto vari scenari per poter aiutare le famiglie in questo momento di crisi sanitaria ed economica, reinstaurando il bonus baby sitter ad esempio, o estendendo i congedi parentali.

Ma c’è una situazione che il decreto del 17 marzo non ha previsto, ovvero il caso dei genitori che hanno pagato la retta (nemmeno tanto economica) dell’asilo nido privato, e ora si trovano a non usufruire del servizio.

Nel caso degli asili comunali è più semplice, perché i municipi hanno già disposto l’annullamento dei versamenti delle rette sia per le scuole dell’infanzia che per le mense.

Ma cosa devono fare i genitori che hanno iscritto i propri figli ad asili nido e scuole private?

Scuole e asili nido privati chiusi per Coronavirus: posso ottenere il rimborso della retta?

Per ottenere il rimborso della retta dell’asilo nido o della scuola privata, i genitori dovranno controllare il contratto firmato al momento dell’iscrizione.

Nello specifico, dovranno cercare una clausola che prevede il pagamento della retta anche in caso di chiusura imposta da eventi esterni.

Questo è il consiglio sia di Ivano Daelli di Altroconsumo ad Adnkronos, sia della Codacons, che in particolare ha predisposto sul suo sito dei moduli da scaricare per poter chiedere il rimborso.

Cosa fare se il contratto d’iscrizione firmato non contiene la suddetta clausola? I genitori in questo caso possono far valere il proprio diritto al rimborso inviando tramite PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno una richiesta che certifichi l’avvenuta ricezione da parte del contraente.

Di conseguenza, se il servizio non viene offerto allora va rimborsato. Un’alternativa potrebbe essere quella di “scalare” la retta nelle successive mensilità.

Per Carlo Rienzi, Presidente del Comitato per la difesa dei consumatori, la sospensione del pagamento di rette e mense di asili e scuole deve avvenire per tutti, sia comunali che privati, per “non creare disparità di trattamento”.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Scuola dell’infanzia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.