Riforma della Riscossione, sempre più necessaria: l’intervista al senatore Bagnai (Lega)

Rosaria Imparato

24/03/2021

13/07/2021 - 13:12

condividi

Riforma della Riscossione sempre più necessaria e non rinviabile: abbiamo intervistato il senatore della Lega Alberto Bagnai durante il format #FlashMobWeb, ideato da Video Backlight: focus sulla situazione dei crediti inesigibili e della nuova pace fiscale prevista dal DL Sostegni.

Riforma della Riscossione, sempre più necessaria: l'intervista al senatore Bagnai (Lega)

La riforma della Riscossione è una delle priorità a cui il nuovo Governo deve lavorare, in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate.

Ne abbiamo parlato con il senatore della Lega Alberto Bagnai, il secondo ospite del nuovo format #FlashMobWeb, ideato da Video Backlight.

Abbiamo chiesto al senatore Bagnai quali sono i punti fondamentali su cui è necessario intervenire, considerando anche come sono cambiate le carte in tavola col DL Sostegni, approvato in Gazzetta Ufficiale il 22 marzo.

Il nuovo provvedimento economico infatti prevede lo stralcio delle cartelle datate 2000-2010 fino a 5.000 euro, ma solo per i contribuenti che nel 2019 avevano un reddito fino a 30.000 euro.

I parametri della nuova pace fiscale porteranno allo stralcio di circa 16 milioni di cartelle, andando ad alleggerire il magazzino della Riscossione: il problema della montagna di crediti inesigibili, però, è lontano da una risoluzione.

Riforma della Riscossione, sempre più necessaria: l’intervista al senatore Bagnai (Lega)

La nuova pace fiscale messa in atto dal DL Sostegni è un primo passo verso la risoluzione del problema del magazzino strapieno della Riscossione, ma con un solo intervento (inoltre limitato) non si può pensare di risolvere anni e anni di malfunzionamenti.

È anche vero che il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ruffini ha più volte sottolineato durante le audizioni alla Camera e al Senato il problema: sono ben 137 milioni le cartelle inesigibili affidate alla Riscossione, per un totale di 997 miliardi.

Lo stralcio delle cartelle messo in atto dal DL Sostegni ne cancellerà solo 16 milioni: un piccolo passo, ma una goccia nel mare se non si continua su questa linea.

Come ha sottolineato il Senatore Bagnai, la richiesta dell’Agenzia delle Entrate è di razionalizzazione ed efficientamento della macchina amministrativa.

Riforma della Riscossione: il discarico per inesigibilità e la promessa del DL Sostegni

Il discarico per inesigibilità, ricorda il Senatore Bagnai, è un istituto previsto dal nostro ordinamento, in particolare dal DL 112/99, agli articoli 19/20.

Il Senatore della Lega sottolinea però come il decreto legislativo sopra menzionato riporti “una serie di problematiche riferite al carattere estremamente analitico della procedura che si doveva applicare”.

Tuttavia nel DL Sostegni la Lega ha ottenuto un impegno formale sancito nel testo del decreto:

“ci metteremo in contatto con tutte le agenzie e i dipartimenti coinvolti per ricercare una soluzione razionale.”

Iscriviti a Money.it