Reddito di cittadinanza: pagamento ottobre 2022, ma non per tutti. Le date

Teresa Maddonni

02/10/2022

25/10/2022 - 12:09

condividi

Pagamento reddito di cittadinanza ottobre: quando arriva? Tutto sulle date del calendario di Inps e Poste, chi non lo prende nel mese corrente e come controllare.

Reddito di cittadinanza: pagamento ottobre 2022, ma non per tutti. Le date

Il pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre 2022 arriverà in date distinte a seconda della categoria di beneficiari coinvolta, anche se non per tutti.

Il pagamento del reddito di cittadinanza, infatti, anche a ottobre avviene secondo un calendario che prevede che la ricarica sulla carta RdC da parte di Poste Italiane e l’Inps avvenga nella prima o nella seconda metà del mese a seconda che si tratti di una nuova domanda, un rinnovo o l’inizio del terzo periodo di accredito.

Alcuni beneficiari del reddito di cittadinanza tuttavia, pur trovandosi in una delle predette situazioni, potrebbero non ricevere il pagamento a ottobre.

Ricordiamo che dal prossimo mese i beneficiari del reddito di cittadinanza riceveranno anche il bonus 150 euro del decreto Aiuti ter in automatico con la ricarica sulla Postepay del sussidio.

Vediamo ora quali sono le date del pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre 2022, chi lo riceve e chi dovrà attendere il prossimo mese.

Reddito di cittadinanza, pagamento ottobre 2022: le date

Il reddito si cittadinanza di ottobre 2022 viene pagato a partire da due date differenti, nella prima e nella seconda metà del mese.

Come abbiamo anticipato il calendario del pagamento del reddito di cittadinanza da parte dell’Inps per mezzo di Poste italiane tiene conto delle diverse categorie di beneficiari. Più nel dettaglio il reddito di cittadinanza viene pagato a ottobre:

  • entro il 15 del mese a coloro che hanno fatto domanda per la prima volta o che hanno richiesto nel mese di settembre il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità del sussidio ad agosto. A settembre il pagamento è stato sospeso;
  • entro il 15 a coloro che ad agosto hanno terminato le prime 36 mensilità del sussidio dopo un primo rinnovo e hanno fatto domanda per vedersi riconoscere nuovamente il beneficio per la terza fase di accredito del reddito di cittadinanza;
  • intorno al 27, e comunque non oltre la fine del mese, a coloro che ricevono il reddito di cittadinanza da almeno una mensilità;
  • sempre intorno al 27 ottobre e comunque non oltre la fine del mese a coloro che a luglio hanno terminato le prime 36 mensilità. Costoro hanno ricevuto, dopo la sospensione del pagamento ad agosto, una prima mensilità della terza fase di fruizione, qualora abbiano mantenuto i requisiti necessari, entro il 15 del mese di settembre. Lo stesso discorso vale per coloro che a luglio hanno terminato le prime 18 mensilità del reddito di cittadinanza e hanno chiesto ad agosto il rinnovo.

Possiamo supporre che per quanto riguarda il pagamento entro il 15 del mese del reddito di cittadinanza di ottobre lo stesso venga anticipato al venerdì 14 o posticipato al lunedì 17 dal momento che il 15 cade di sabato. Tuttavia, ricordiamo, che non esiste una regola precisa in merito e valida per tutti i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Ogni beneficiario del reddito di cittadinanza può comunque controllare in autonomia quando arriva il pagamento del ottobre accedendo all’area riservata del servizio sul sito dell’Inps con le credenziali Spid, Cie o Cns.

Una volta effettuato correttamente l’accesso bisogna controllare tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Tra le prime due fasi solitamente passano due giorni, mentre l’invio delle disposizioni da Inps a Poste Italiane per il pagamento e il pagamento stesso avvengono tendenzialmente nella stessa data stabilita.

Reddito di cittadinanza, pagamento ottobre 2022: chi non lo riceve

Il reddito di cittadinanza a ottobre non lo ricevono tutti i beneficiari. Molti infatti dovranno attendere il mese di novembre per vedere la ricarica della prima mensilità del sussidio. Più nel dettaglio sono esclusi dal pagamento del reddito di cittadinanza di ottobre:

  • coloro che inoltrano la richiesta all’Inps per ricevere il sussidio per la prima volta nel mese corrente;
  • coloro che hanno terminato le prime 18 mensilità del sussidio a settembre e a ottobre chiedono il rinnovo per il secondo periodo di fruizione;
  • coloro che hanno terminato le 36 mensilità del sussidio sempre a settembre e nel mese corrente inoltrano una nuova domanda all’Inps per accedere al terzo periodo di fruizione. Ottobre, come per chi chiede il rinnovo, è il mese di sospensione del pagamento nel quale l’Inps deve valutare la nuova domanda e la sussistenza dei requisiti necessari per poter riconoscere nuovamente il beneficio.

Iscriviti a Money.it