Reddito di cittadinanza: pagamento febbraio 2021 in anticipo. Ecco per chi

Teresa Maddonni

12/02/2021

13/04/2021 - 16:17

condividi

Il pagamento di febbraio 2021 del reddito di cittadinanza arriva già la prossima settimana per nuovi beneficiari e non solo. Vediamo chi riceverà la ricarica in anticipo.

Reddito di cittadinanza: pagamento febbraio 2021 in anticipo. Ecco per chi

Reddito di cittadinanza: il pagamento di febbraio 2021 è in anticipo rispetto alla data ordinaria e arriva tra qualche giorno, ma non per tutti. Chi riceve la ricarica del reddito di cittadinanza nella prossima settimana?

Il reddito di cittadinanza ogni mese, e quindi anche per il pagamento di febbraio 2021, viene accreditato sulla carta RdC in due tempi entro la metà del mese e verso la fine del mese intorno al 27.

Vediamo quindi chi riceve il reddito di cittadinanza con il pagamento di febbraio 2021 la settimana prossima e chi non l’avrà affatto.

Reddito di cittadinanza: ecco per chi è in arrivo la ricarica

Il reddito di cittadinanza, la ricarica, è in arrivo in anticipo con il pagamento di febbraio 2021 per coloro che hanno chiesto il rinnovo nel mese di gennaio 2021.

Si tratta nel dettaglio dei vecchi beneficiari che nel mese di dicembre hanno ottenuto il pagamento dell’ultima mensilità del reddito di cittadinanza, la diciottesima.

La norma che disciplina il reddito di cittadinanza stabilisce, lo ricordiamo, che allo scadere dei 18 mesi nel beneficio il titolare del sussidio può richiederlo per ulteriori 18 mensilità previa un mese di sospensione nel quale si può chiedere, a parità di requisiti, il rinnovo.

Il pagamento del reddito di cittadinanza entro il 15 febbraio 2021 dovrebbe arrivare a coloro che hanno ricevuto la prima ricarica a luglio 2019.

Non solo, al pari di chi chiede il rinnovo riceveranno il pagamento del reddito di cittadinanza di febbraio 2021 la prossima settimana coloro che hanno fatto domanda per la prima volta e che è stata accolta a gennaio da INPS.

Reddito di cittadinanza: chi deve aspettare

Ci sono tuttavia coloro che devono aspettare per ricevere il pagamento del reddito di cittadinanza e non parliamo di coloro che riceveranno l’accredito sulla carta RdC entro la fine del mese corrente come ordinariamente previsto.

Si tratta infatti di vecchi beneficiari del reddito di cittadinanza che avrebbero dovuto rinnovare l’ISEE 2021 entro la scadenza del 31 gennaio 2021 dettata da INPS e che non hanno provveduto.

Gli inadempienti infatti, che devono recuperare in questo mese, si vedranno sospeso il pagamento del reddito di cittadinanza di febbraio perché dovranno attendere che INPS proceda con gli accertamenti del caso.

Il reddito di cittadinanza viene così sospeso a febbraio e, una volta presentato l’ISEE aggiornato, i beneficiari lo riceveranno nel mese di marzo.

Non riceveranno il reddito di cittadinanza a febbraio neanche i beneficiari ai quali le 18 mensilità sono scadute a gennaio 2021 e che fanno domanda di rinnovo nel mese di febbraio.

Opera pertanto una doppia sospensione per due categorie differenti di beneficiari del reddito di cittadinanza.

Non solo, ricordiamo che a febbraio 2021 dovrebbe avvenire il taglio semestrale della quota non spesa del reddito di cittadinanza come la norma prevede e come annunciato da INPS.

Iscriviti a Money.it