Reddito di cittadinanza: domanda solo con SPID

Reddito di cittadinanza: sarà possibile fare domanda solo con l’identità digitale SPID. La novità è stata al centro del convegno sul lavoro organizzato da Hdemia delle Professioni in data 19 dicembre 2018 e seguito da Money.

Reddito di cittadinanza: domanda solo con SPID

Reddito di cittadinanza: è possibile fare domanda solo con SPID, la nuova identità digitale per la gestione dei servizi online della Pubblica Amministrazione.

Delle novità sulla domanda per l’accesso al reddito di cittadinanza se ne è parlato durante il convegno sul lavoro organizzato da Hdemia delle Professioni in data 19 dicembre 2018 e al quale Money ha partecipato per riportarne le notizie.

Tra le ultimissime novità in tema di reddito di cittadinanza, argomento centrale del convegno, c’è il fatto che possa essere richiesto esclusivamente tramite l’identità digitale SPID e dunque telematicamente attraverso il sito web in costruzione e che sarà pronto entro gennaio 2019.

Da gennaio 2019 il sito internet per fare domanda al reddito di cittadinanza tramite SPID fornirà tutte le informazioni necessarie al fine di una corretta richiesta da parte dei contribuenti interessati.

Questo è quanto dichiarato dal Governo e nello specifico dal vicepremier Di Maio e dal Premier Conte, ma in realtà aleggia ancora molta confusione in merito al reddito di cittadinanza, per il quale non è stata definita ancora una normativa da approvare con la Legge di Bilancio 2019 entro la fine del 2018.

Reddito di cittadinanza: domanda solo con SPID

Sarà possibile fare domanda di reddito di cittadinanza esclusivamente tramite l’identità digitale SPID accedendo dall’apposito sito internet che sarà disponibile dal prossimo gennaio 2019.

Nel corso del convegno organizzato da Hdemia delle Professioni, il Consulente del Lavoro David Trotti ha fornito alcuni informazioni utili sulla novità che sarà in vigore verosimilmente a partire dalla fine di marzo. Si è parlato anche delle modalità per fare domanda di reddito di cittadinanza, e l’unica via per la richiesta attualmente pare essere l’utilizzo di SPID.

Per facilitare la richiesta ai soggetti privi di connessione internet o comunque impossibilitati a fare domanda tramite SPID, il vicepremier Di Maio rassicura sul fatto che sarà disposto tutto il necessario, come ad esempio:

  • strumenti ad hoc per i servizi relativi al reddito di cittadinanza;
  • internet point ad hoc;
  • tutor a domicilio.

Se l’intenzione reale del Governo è quella di facilitare i contribuenti interessati a fare domanda di reddito di cittadinanza, quanto dichiarato dal leader del M5S dovrebbe perlomeno fornire qualche informazione in più.

Ad esempio i dettagli su come si accede tramite SPID al reddito di cittadinanza, dove si trovano i citati internet point e ancora con quale modalità è possibile fruirne dell’importo.

Reddito di cittadinanza: informazioni nel sito internet da gennaio 2019

Da gennaio 2019 verrà disposto un sito web con tutte le informazioni utili alla domanda di reddito di cittadinanza, come i moduli di richiesta e i vari documenti da presentare.

Ma ad oggi c’è ancora molta confusione da parte di chi intende fare domanda di reddito di cittadinanza e magari si trova anche nella situazione di non possedere un computer o la connessione internet per informarsi sui dettagli della misura che entrerà in vigore a marzo 2019, stando alle dichiarazioni del Premier Conte e del vicepremier Di Maio.

Il leader del M5S Di Maio intanto rilascia dichiarazioni in merito alle modalità telematiche con cui sarà erogato l’importo previsto dal reddito di cittadinanza che rientrano più negli interessi del Governo che in quelli dei cittadini che saranno “tracciati” insieme alle spese effettuate con l’apposita tessera.

La card contenente l’importo del reddito di cittadinanza è una carta prepagata a tutti gli effetti che consentirà allo Stato di tracciare i pagamenti ed evitare di spendere la somma, anche se solo in parte per le spese che non sono ritenute di “prima necessità”.

Si precisa tuttavia che si tratterà di card anonime al fine di garantire la tutela della privacy.

Intanto i tempi per l’approvazione del testo della Legge di Bilancio 2019 si stanno riducendo e il Governo del Cambiamento sembra ancora in alto mare su alcuni fronti come sulla normativa del reddito di cittadinanza.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories