Reddito di cittadinanza agosto: quando viene pagato e novità sul bonus 200 euro

Simone Micocci

19 Agosto 2022 - 12:03

condividi

Reddito di cittadinanza agosto in pagamento la prossima settimana: novità anche per il bonus 200 euro per coloro che non lo hanno ancora ricevuto.

Reddito di cittadinanza agosto: quando viene pagato e novità sul bonus 200 euro

Il reddito di cittadinanza verrà pagato alla fine della prossima settimana: ne dà conferma l’Inps, ribadendo anche che per coloro che non hanno ancora ricevuto il bonus 200 euro potrebbero esserci novità a breve.

Sta per concludersi, quindi, l’iter per il pagamento delle ricariche di agosto: un primo step c’è già stato in settimana, quando la maggior parte di coloro che hanno presentato domanda - per la prima volta o anche in caso di rinnovo - hanno ricevuto il primo pagamento. Adesso mancano tutti gli altri beneficiari, con l’Inps che rispetterà i tempi nonostante il periodo di ferie che ha coinvolto gran parte del personale degli uffici dell’istituto.

Personale che nel frattempo sta continuando a effettuare i controlli per verificare se la famiglia che percepisce il reddito di cittadinanza si trova nella condizione per beneficiare del bonus 200 euro. Per coloro che non l’hanno ricevuto, come da programma, con la ricarica di luglio, dovrebbero esserci novità già nei prossimi giorni con i soldi che potrebbero arrivare persino prima della ricarica mensile.

Reddito di cittadinanza di agosto pagato la prossima settimana

Tutto nel rispetto dei tempi: come rivelano fonti interne all’Inps, il reddito di cittadinanza di agosto sarà regolarmente pagato la prossima settimana, tra venerdì 26 e sabato 27 agosto.

Una buona notizia per coloro che temevano ritardi a causa delle ferie estive, i quali possono stare tranquilli in quanto i soldi saranno disponibili tra qualche giorno sull’apposita carta Rdc di Poste Italiane, insieme all’integrazione per l’assegno unico in presenza di figli a carico.

Ricordiamo, per chi non lo avesse già fatto, che per ricevere l’importo effettivamente spettante, bisogna inviare all’Inps il modulo Rdc-Au-Com, con il quale si comunicano all’Istituto le informazioni necessarie per calcolare al meglio l’integrazione.

Reddito di cittadinanza di agosto: attenzione alla scadenza

Ormai da qualche mese consigliamo di verificare che la ricarica in pagamento non sia anche l’ultima. Come noto ai più, infatti, il reddito di cittadinanza può essere fruito per un massimo di 18 mesi continuativi, dopodiché bisogna procedere con la richiesta di rinnovo.

E proprio in questi mesi sta terminando il secondo periodo di fruizione per la maggior parte dei beneficiari del reddito di cittadinanza. Per questo motivo è bene informarsi sulla propria situazione, così da prendere coscienza del fatto che per almeno un mese non si riceve alcunché, potendo così organizzarsi sulle spese da affrontare.

Ricordate che se quella di agosto dovesse essere la diciottesima, o trentaseiesima, mensilità allora immediatamente dopo ci sarà la decadenza del reddito di cittadinanza; la domanda di rinnovo si potrà presentare nel mese di settembre, ma per il pagamento della successiva ricarica bisognerà attendere almeno fino a ottobre.

Reddito di cittadinanza di agosto: novità per il bonus 200 euro

Nelle ultime ore sono arrivati i chiarimenti dell’Inps (pagina Facebook) riguardo al pagamento del bonus 200 euro per i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Il decreto Aiuti, infatti, ha stabilito che per quelle famiglie che percepiscono il Rdc e dove nessun componente ha diritto per se stesso al bonus 200 euro (riconosciuto ai lavoratori dipendenti, disoccupati percettori di Naspi, pensionati, autonomi senza partita Iva) tale indennità venga corrisposta in un’unica soluzione contestualmente alla ricarica di luglio.

Tuttavia, nel mese di luglio non tutti hanno ricevuto l’importo promesso: come spiegato dall’Inps per la famiglia, il motivo è che le verifiche dell’Inps, che in questi giorni sta controllando che nessun componente del nucleo abbia diritto al bonus per altro titolo, hanno richiesto più tempo del previsto. Ma sono ormai prossime alla conclusione: ecco perché il pagamento dei 200 euro non arrivati a luglio potrebbe essere imminente, persino prima dell’arrivo della ricarica di agosto.

Iscriviti a Money.it