Quarantena e mascherine, con Omicron 5 cambiano le regole: isolamento più corto subito e rivoluzione in autunno

Stefano Rizzuti

19 Luglio 2022 - 10:56

condividi

Nuove regole in arrivo con il picco dei contagi da Omicron 5 che sembra ormai raggiunto: l’isolamento diverrà presto più corto, mentre per quarantena e mascherine cambierà tutto in autunno.

Quarantena e mascherine, con Omicron 5 cambiano le regole: isolamento più corto subito e rivoluzione in autunno

Isolamento, quarantena e mascherine: si cambia. Già dalle prossime settimane potrebbero essere modificate le regole per l’isolamento dei positivi, mentre per quarantena e mascherine ci potrebbe essere una vera e propria rivoluzione in autunno. Il governo potrebbe presto cambiare le regole, con il raggiungimento del picco dei contagi di questa ondata che sembra ormai arrivato.

I casi relativi alla variante Omicron 5 sembrano in diminuzione e attualmente c’è quasi un milione e mezzo di positivi in Italia: un dato in leggero calo rispetto a quello di una settimana fa, anche se è probabile che i numeri reali siano molto più alti. Proprio il raggiungimento del picco potrebbe spingere il ministero della Salute ad accelerare i tempi sulle nuove regole.

Una circolare del ministro della Salute, Roberto Speranza, potrebbe arrivare nei prossimi giorni, secondo quanto anticipa La Stampa. Verrebbero in parte accolte le richieste delle Regioni sullo stop anticipato all’isolamento degli asintomatici. Ma non solo, perché in autunno potrebbero esserci regole completamente diverse. Vediamo quali sono le norme da rispettare ora e cosa potrebbe cambiare.

Isolamento dei positivi, come funziona oggi

Stando alle regole attuali, per uscire dall’isolamento è necessario effettuare un test negativo almeno a sette giorni di distanza dal primo tampone positivo. Ma Omicron 5 crea un altro problema: molto persone risultano essere negative quando hanno i sintomi, positivizzandosi solamente dopo. Ma dal test positivo bisogna comunque attendere una settimana, anche se si è negativi già da prima.

Come cambia l’isolamento: quarantena più breve

Per le nuove regole si parte dal documento presentato dalle Regioni al ministero della Salute: sulla base di quel testo il ministero della Salute dovrebbe emanare una circolare che stabilirà l’accorciamento dell’isolamento. Con le nuove regole basterà non avere sintomi per 48 ore e poi sarà possibile sottoporsi al tampone: se è negativo si può uscire dall’isolamento, anche se non è passata una settimana dalla prima positività.

Quindi per uscire dall’isolamento basterà un solo test negativo se non si hanno sintomi da due giorni. Si cambia anche sulla durata massima dell’isolamento: attualmente chi non riesce a negativizzarsi dopo 21 giorni termina comunque l’isolamento. Questo termine dovrebbe essere ridotto a 10 o 15 giorni per gli asintomatici.

Quarantena, come cambieranno le regole in autunno

Altre regole potranno poi arrivare in autunno: si ipotizza la fine dell’obbligo di quarantena per gli asintomatici. Per loro, comunque, resterà l’obbligo di indossare le mascherine Ffp2 e verranno introdotte multe pesanti per chi trasgredisce, con conseguenze anche penali.

La stretta sulle mascherine in autunno

Lo stop alla quarantena per gli asintomatici comporterà anche una stretta sull’utilizzo della mascherina. Chi, tra gli asintomatici positivi, non indosserà il dispositivo di protezione individuale andrà incontro a una sanzione penale e pecuniaria. Si applicheranno le stesse regole previste oggi per chi non rispetta l’obbligo d’isolamento domiciliare: pena da 3 a 18 mesi e multe da 500 a 5.000 euro.