Quanto guadagna Jadon Sancho e perché potrebbe andare alla Juventus

Simone Micocci

5 Luglio 2024 - 18:56

Jadon Sancho, stipendio da capogiro e fuori portata per la Juventus. Ma l’affare è comunque possibile, ecco come.

 Quanto guadagna Jadon Sancho e perché potrebbe andare alla Juventus

Nonostante una sessione di calciomercato ricca di colpi, i tifosi della Juventus sognano l’arrivo in bianconero di Jadon Sancho, attaccante esterno - di nazionalità inglese - di proprietà del Manchester United ma che ha fatto vedere il meglio di sé al Borussia Dortmund, dove è cresciuto calcisticamente (e dove ha giocato in prestito negli ultimi mesi).

C’è tuttavia un ostacolo, Jadon Sancho guadagna troppo per la Juventus. Il che rende complicato l’affare, per quanto non impossibile: sembra infatti che il Football Director della Juventus, Cristiano Giuntoli, abbia già trovato la quadra per far sì che il trasferimento possa andare in porto.

Quanto guadagna Jadon Sancho e valore di mercato

Come anticipato, uno degli ostacoli più importanti per quanto riguarda l’affare tra Juventus e Manchester United per portare Sancho a Torino riguarda l’ingaggio del calciatore inglese classe 2000 (ha compiuto 24 anni lo scorso gennaio).

Jadon Sancho è legato al Manchester United con un contratto da 300.000 sterline a settimana, circa 15.600.000 sterline l’anno, in scadenza il 30 giugno 2026. In euro sono circa 18 milioni di euro a stagione, una cifra molto lontana da quelli che sono i parametri stipendiali della Juventus.

Ma d’altronde erano fuori portata anche per il Borussia Dortmund (dove Sancho prima di trasferirsi in Premier League era legato con un contratto di 6 milioni di euro a stagione) che a gennaio scorso lo ha accolto nuovamente ma questa volta con un’operazione di prestito semestrale. Tant’è che, secondo quanto è stato riportato dal Daily Mail, per consentire che l’operazione andasse in porto, il Manchester United si è fatto carico di un terzo dello stipendio di Sancho, con il Borussia Dortmund che quindi ha pagato circa 6 milioni di euro per l’intera operazione.

Anche perché va detto che oggi il valore del calciatore non giustifica una tale somma. Se al suo arrivo al Manchester United, appena diciannovenne, si parlava di lui come un vero e proprio crack, oggi le aspettative sono piuttosto ridimensionate, per quanto comunque si tratti di un calciatore ancora giovane.

I Red Devils spesero 85 milioni di euro per acquistarlo, con il suo valore di mercato che arrivò persino a toccare quota 130 milioni di euro. Tuttavia, dopo una prima stagione comunque non esaltante (29 partite e appena 3 gol segnati), l’arrivo di Erik ten Hag sulla panchina del Manchester United compromise ancora di più la sua avventura in Premier: tra i due il rapporto è sempre stato complicato, specie perché secondo il tecnico Sancho non era solito impegnarsi in allenamento come dovrebbe essere. Tanto che appunto, a metà della sua terza stagione in Inghilterra, viene ceduto temporaneamente al Borussia Dortmund, dove ha parzialmente fatto vedere nuovamente il meglio di sé arrivando a un valore di mercato di 30 milioni di euro (secondo Transfermarkt).

Jadon Sancho alla Juventus è un affare possibile?

Oggi non ci sono le condizioni per un trasferimento di Jadon Sancho alla Juventus a titolo definitivo, se non altro perché il calciatore inglese dovrebbe rinunciare a ben 36 milioni di euro di ingaggio.

Per questo motivo si sta cercando di pianificare un’operazione in prestito, per poi eventualmente formalizzare il trasferimento nel 2025, quando Jadon Sancho avrebbe solamente un altro anno di contratto con il Manchester United e quindi potrebbe essere disposto ad accettare un ingaggio più basso.

Quel che è certo è che in ogni caso non giocherà ancora ai Red Devils visto che proprio in questi giorni è stato annunciato il rinnovo di Erik ten Hag.

E non sembrano esserci altri club sul calciatore: il tempo, quindi, è dalla parte della Juventus che sembrerebbe aver proposto un prestito con diritto di riscatto (fissato tra i 35 e i 40 milioni di euro) ma con buona parte dell’ingaggio a carico del Manchester United, almeno il 40%.

Operazione che verrebbe finanziata dalla cessione di Federico Chiesa, per il quale la Juventus chiede 20 milioni di euro (più qualche altro di bonus) con buone possibilità che su di lui possa farsi avanti la Roma.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.