Perché Zelensky non sa se Putin è ancora vivo?

Giorgia Bonamoneta

19 Gennaio 2023 - 18:23

condividi

Putin potrebbe essere morto? Secondo il presidente ucraino la possibilità esiste. Ecco perché per Zelensky potrebbe non essere il leader russo a prendere le decisioni.

Perché Zelensky non sa se Putin è ancora vivo?

Possibile che Putin sia deceduto? Secondo le previsioni di Nostradamus sì, ma a fare del sospetto una notizia di interesse globale è stato lo stesso leader ucraino. Secondo Volodimir Zelens’kij‏ non è detto che il leader russo sia ancora in vita o che quello che si vede in televisione sia proprio lui.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina non sono mancate le ipotesi che vedevano Vladimir Putin gravemente malato e la stessa dichiarazione di guerra altro non sarebbe che una sorta di ultimo desiderio o l’azione di una persona senza più la ragione a governarlo. Per quanto l’idea di una malattia possa aver dato speranza ad alcune persone, come allo stesso popolo ucraino -come se la morte del leader russo avesse potuto mettere fine al conflitto - queste non sembrano altro che bufale.

Alle dichiarazioni di Zelens’kyj è presto giunta la risposta ufficiale da parte non del presidente Putin, ma dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Questo non solo ha sottolineato più e più volte che Putin e la Russia sono vivi, ma che lo stesso Putin abbia festeggiato l’Epifania con un bagno in una buca di ghiaccio. Lo si apprende dall’agenzia di stampa russa Tass, che però non riporta nessun tipo di foto o riprese video.

Perché il presidente ucraino crede che Putin sia morto o che non prenda lui le decisioni? Secondo alcuni commentatori ci sono situazioni sospette, come la lunga lista di presenze cancellate tra fine dicembre 2022 e l’inizio del 2023.

Putin è ancora vivo? Zelens’kij‏ sospetta qualcosa

Le parole del presidente ucraino in merito all’ipotesi di morte del leader russo sono state pronunciate durante il collegamento video al World Economic Forum di Davos. Nell’intervento Volodymyr Zelens’kij‏ ha detto:

In questo momento non capisco davvero con chi parlare e di chi parlare. Non sono sicuro del presidente della Russia che a volte vediamo in televisione da qualche parte. Non capisco bene se sia ancora vivo o che sia lui a prendere le decisioni.

L’intervento di Zelens’kyj ha quindi posto una domanda: con chi dovrebbe riprendere i colloqui di pace? L’ipotesi della morte o sostituzione di Putin giunge mentre gli attacchi russi in Ucraina proseguono.

Cremlino smentisce: Putin è vivo e ha fatto il bagno il bagno nel ghiaccio

Nella più tipica delle tradizioni della propaganda russa, la risposta del portavoce del Cremlino non solo ha riportato che il leader russo è vivo, ma è tanto in salute da fare addirittura il bagno nel ghiaccio. In passato abbiamo già visto Putin immaginato come condottiero di animali selvaggi o alle prese con pratiche militari e caccia. Tutta una narrazione volta a creare non solo un leader carismatico, ma anche forte e imbattibile.

La tradizione del bagno nel ghiaccio non è stata disattesa e anzi confermata da Peskov ma, a differenza degli anni passati, di quest’occasione non ci sono foto e video. Putin aveva già saltato un’occasione per colpa della pandemia di coronavirus, ma sembra che quest’anno - almeno dalle parole del portavoce - la tradizione sia stata rispettata.

Peskov ha voluto sottolineare che non solo Putin è vivo, ma lo è anche la Russia e il leader ucraino dovrebbe accettare tale realtà.

Le teorie sulla morte e la sostituzione di Putin: quali sono

Da febbraio 2022 non sono mancate diverse teorie che vedrebbero Putin malato di cancro o altra malattia non ben specificata. Inoltre si dice che il trattamento di queste malattie potrebbe aver avuto effetti sulla sua salute mentale, causando a esempio scatti di ira e la stessa decisione dell’invasione ucraina. Sono tutte speculazioni, come la stessa dichiarazione del presidente ucraino Zelens’kyj, ma intanto la notizia fa il giro del mondo e si moltiplicano le teorie.

Se quello visto in televisione fosse soltanto il clone di Putin? La teoria infatti vuole il leader russo morto e sostituito da un sosia per le presenze in pubblico, mentre i discorsi potrebbero essere stati pre-registrati. Se Putin non è morto, potrebbe però stare per morire. Secondo le voci provenienti dall’Ucraina sembra infatti che Putin potrebbe morire presto per colpa proprio di una malattia non meglio identificata, ma più probabilmente di cancro alla tiroide. A dirlo sarebbe stato il direttore dell’intelligence militare ucraina Kyrylo Budanov in seguito a un’indagine che, a detta di questo, confermerebbe la presenza del cancro da almeno 5 o 7 anni.

Le altre possibili malattie affibbiate al leader russo sono cancro allo stomaco, malattia di Parkinson e schizofrenia. Un quadro clinico mai moderato e che giustificherebbe la perdita considerevole di peso, oltre all’andatura poco certa del leader russo.

A rompere questa narrazione giunge però la voce del direttore della Cia Williams Burns, secondo cui Vladimir Putin non solo sarebbe sano, ma anche “decisamente troppo in forma”.

Cosa potrebbe succedere dopo la morte di Putin?

La realtà è che la morte di Putin non metterebbe fine al conflitto. I possibili successori del leader russo sono tutti convinti dell’azione militare e dell’obiettivo politico e popolare da portare a casa. Fare un passo indietro dopo la morte di Putin potrebbe essere controproducente per chiunque ne prenda il posto.

Per questo anche la teoria che vuole le notizie sulla morte di Putin un tentativo di destabilizzare, e creare conflitto interno tra i vicinissimi del presidente russo, ha poco senso.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO