Programma elettorale Lega: ecco le proposte di Salvini per le elezioni 2018

Il programma elettorale della Lega, con tutti i punti presentati da Matteo Salvini e quelli che erano stati ufficializzati dal centrodestra per le elezioni del 4 marzo.

Programma elettorale Lega: ecco le proposte di Salvini per le elezioni 2018

Archiviate le elezioni del 4 marzo, la Lega ha preso dopo lunghe trattative la sua strada andando a dare vita assieme al Movimento 5 Stelle al cosidetto “governo del cambiamento” presieduto da Giuseppe Conte.

QUI IL PROGRAMMA DI GOVERNO

Inizialmente però la Lega di Matteo Salvini si era presentato alle elezioni assieme al Centrodestra, con la alleanza che in teoria ancora non è stata sciolta. Vediamo allora con quale programma elettorale il carroccio è andato a chiedere la fiducia agli elettori.

Il programma della Lega e del centrodestra

Molte delle proposte fatte da Matteo Salvini durante gli anni dell’opposizione alla fine sono state inserite anche nel programma elettorale unitario che è stato redatto dal centrodestra in occasione del voto del 4 marzo.

Al centro sono stati messi dieci grandi punti, che si sviluppano in una serie di obiettivi anche molto ambiziosi come la Flat Tax oppure la cancellazione della Riforma Fornero, che comporterebbe un’autentica rivoluzione per quanto riguarda il sistema previdenziale.

Vediamo allora un sunto di queste proposte divise per grandi aree tematiche, mentre di seguito è possibile visionare il PDF contenente il programma elettorale completo per quanto riguarda il voto del 4 marzo.

Economia

  • Meno tasse (no imposta su donazioni, successione, prima casa e primo bollo)
  • Meno burocrazia
  • Meno vincoli europei
  • Flat Tax
  • Pagamento immediato debiti PA
  • Chiusura Equitalia con pagamento rimandato a enti locali
  • Abolizione limite uso contante
  • Difesa delle aziende italiane e del Made in Italy
  • Piano per il Sud
  • Uso dei fondi europei per azzerare gap infrastrutturale

Sicurezza

  • Lotta al terrorismo
  • Blocco degli sbarchi immigrati e respingimenti assistiti
  • Rimpatrio di tutti i calndestini
  • Ampliamento legittima difesa
  • Poliziotto e carabiniere di quartiere
  • Riforma della Giustizia (separazione delle carriere) e giusto processo
  • Codice di difesa dei diritti delle donne
  • Codice a tutela degli animali domestici
  • Nuova disciplina intercettazioni e custodia cautelare

Welfare

  • Azzeramento della riforma Fornero
  • Aumento pensioni minime e assegno anche alle mamme
  • Sostegno alla natalità
  • Raddoppio pensioni minime di invalidità
  • Asili nido gratuiti
  • Incentivazione competizione pubblico-privata per scuola e sanità
  • Assegni familiari più consistenti in proporzione al numero dei figli

Politica

  • Elezioni diretta del Presidente della Repubblica
  • Rafforzamento autonomie locali con modello federalismo responsabile
  • Riduzione numero parlamentari e introduzione vincolo di mandato
  • Piano straordinario per adeguamento di Roma Capitale agli standard europei
  • Recupero sovranità nazionale

Innovazione

  • Piano per il risparmio energetico
  • Più tecnologie per efficientamento energetico
  • Digitalizzazione PA
  • Sostegno a start-up innovative attraverso il crowd-funding
Programma Centrodestra elezioni 2018
Clicca qui per visionare il programma completo del Centrodestra

Per quanto riguarda l’istruzione, abbiamo realizzato un’intervista al responsabile federale in materia della Lega Mario Pitoni.

QUI L’INTERVISTA SUL PROGRAMMA ISTRUZIONE

Come si può vedere, all’interno del programma elettorale ci sarebbero tutti i temi più cari ai tre leader Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Se Forza Italia sembrerebbe aver ceduto sulla riforma Fornero, il carroccio a sua volta parrebbe aver smussato la sua posizione sull’Europa.

Le proposte di Salvini

Il programma che ora vi andremo a riassumere, il testo completo è consultabile sul sito ufficiale del partito, è quello per la candidatura alla segreteria federale della Lega Nord che è stato presentato da Matteo Salvini la scorsa primavera, quando ha avuto la meglio sullo sfidante Gianni Fava.

Vediamo quindi poi punto per punto con quali proposte Matteo Salvini aveva chiesto la fiducia ai propri militanti nel maggio del 2017.

  • Politica estera - Condanna delle sanzioni decise ai danni della Russia di Vladimir Putin e cambio di rotta nei rapporti con la Libia, dove sarebbe necessario cercare un accordo durevole per permettere la ricostruzione del paese. Consolidamento poi delle ottime relazioni personali di Salvini non solo con il Cremlino, ma anche con gli Stati Uniti e Israele.
  • Immigrazione - Ripristino dei controlli lungo i confini e cercare di arginare gli afflussi di migranti via mare grazie alla politica dei respingimenti. Si vuole inoltre potenziale il controllo, con la creazione di organismi ad hoc, dei soldi pubblici spesi per l’accoglienza.
  • Lavoro - La difesa del lavoro viene posta come uno dei punti cardine del programma. Per questo la proposta è quella dell’introduzione di una unica aliquota del 15% sul reddito delle persone e delle aziende. Attenzione anche alla difesa del made in Italy introducendo argini efficaci contro la concorrenza sleale dei prodotti stranieri. Importante anche la lotta alla delocalizzazione con multe per chi decide, dopo aver ricevuto fondi statali, di spostare la propria produzione all’estero.
  • Pensioni - Oltre alla eliminazione della riforma Fornero e l’introduzione della Quota 41 per tutti, si intende anche riformare la contrattazione sindacale che si deve basare, per essere più efficace, su base regionale.
  • Sovranità politica e monetaria - Attivazione di una procedura di revisione ordinaria dei trattati volta a restituire sovranità agli Stati Membri e alle Regioni con potestà legislativa. Si cercherà quindi di proporre una abrogazione o una revisione dei vari trattati e anche la moneta unica viene messa in discussione.
  • Sostegno alla famiglia - Vista la crisi demografica è necessario un piano di aiuti di almeno 1 miliardo l’anno per il sostegno alla famiglia, così da poter garantire asili nido gratis a tutti i bambini italiani.
  • Ricostruzione sociale - Introduzione di 6 mesi di servizio civile o leva militare obbligatoria da integrare anche al percorso scolastico.
  • Tutela del territorio - Investire nell’agricoltura e detassare chi decide di dedicarsi al primario. Prevenzione del dissesto idrogeologico promuovendo anche una linea di sviluppo moderno e sostenibile.

In campagna elettorale, in un’intervista ad Affari Italiani Matteo Salvini aveva specificato quali sarebbero i suoi primi interventi nel caso in cui dovesse diventare Presidente del Consiglio.

  • Cancellazione legge Fornero
  • Flat Tax al 15%
  • Stop immigrazione
  • Nuova legge sulla legittima difesa
  • Modifiche alla Buona Scuola
  • Revisione del diritto di famiglia

Entrando nello specifico del colpo di spugna alla legge Fornero, la Lega al suo posto vorrebbe l’introduzione per tutti della Quota 41 e della Quota 100. Per finanziare questa svolta in materia previdenziale, il carroccio ha presentato un piano finanziario che consentirebbe di reperire 12,9 miliardi.

Molte di queste proposte ora sono presenti anche nel programma di governo scritto a quattro mani con il Movimento 5 Stelle. Vedremo dunque se la Lega e Salvini, ora ministro dell’Interno, riusciranno a realizzare i vari punti portati avanti durante la campagna elettorale.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Lega

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.