Trimestrale Ferrari da record, ma le azioni perdono quota

Semestrale e trimestrale Ferrari, le prime senza Sergio Marchionne: occhio all’andamento delle azioni societarie.

Trimestrale Ferrari da record, ma le azioni perdono quota

Semestrale e trimestrale di Ferrari sono state finalmente rese note ed hanno nuovamente puntato l’attenzione sull’odierno andamento delle azioni societarie.

Cominciando dall’utile netto, nella prima metà dell’anno il Cavallino ha portato a casa un risultato positivo per 309 milioni di euro, che si è confrontato con i 260 milioni del primo semestre 2017 (+19%).

Buona anche la crescita dell’utile netto trimestrale di Ferrari, salito del 18,1% da 136 milioni a quota 160 milioni di euro.

Non solo utile nella trimestrale di Ferrari: tutti i dati

Nel secondo trimestre dell’anno la quotata di Piazza Affari ha portato a casa ricavi netti in calo dell’1,6% dai 920 milioni del pari periodo 2017 a quota 906 milioni di euro.

L’EBITDA adjusted a 290 milioni è cresciuto del 7,0%, con un margine al 31,9%. L’EBIT adjusted, invece, è salito del 7,5% a 217 milioni di euro, con un incremento del margine al 23,9%.

Ancora secondo la trimestrale Ferrari, l’indebitamento netto al 30 giugno si è attestato a 472 milioni di euro e ha fatto i conti con i 473 milioni al 31 dicembre 2017 e con i 413 milioni al 31 marzo scorso. Le consegne totali a 2.463 unità sono aumentate del 5,6%.

I risultati del secondo trimestre e del primo trimestre dell’anno sono stati accompagnati dal saluto della società al suo ex presidente e amministratore delegato.

“Siamo addolorati per la perdita di Sergio Marchionne e i nostri pensieri vanno ai suoi cari. La Società conferma l’impegno a perseguire i valori da lui incarnati e a realizzare la sua visione con immutata determinazione, ambizione e passione, nel solco dell’eredità di Enzo Ferrari.”

Ferrari conferma stime 2018

Confermati dopo la trimestrale e la semestrale, tutti gli obiettivi aziendali da qui alla fine dell’anno:

  • Consegne superiori alle 9.000 unità, incluse supercar
  • Ricavi netti oltre i 3,4 miliardi di euro
  • EBITDA adjusted superiore o uguale a 1,1 miliardi
  • Indebitamento industriale netto sotto i 400 milioni

Il management, si legge ancora nel comunicato stampa, illustrerà i piani in essere per il raggiungimento degli obiettivi di medio termine al 2022 al Capital Markets Day di Maranello, il 17 e 18 settembre 2018.

Al momento della scrittura, dopo semestrale e trimestrale, le azioni Ferrari stanno scambiando con un ribasso dell’1,14% su quota 112,50.

Di seguito le previsioni degli analisti su semestrale e trimestrale Ferrari, pubblicate alla vigilia dei conti definitivi

Quelle in dirittura d’arrivo saranno per Ferrari la prima semestrale e la prima trimestrale senza Sergio Marchionne.

Negli ultimi anni il defunto manager ha attirato l’attenzione di investitori e di semplici osservatori di mercato su conference call e interventi sempre carichi di sorprese.
L’appuntamento di domani, mercoledì 31 luglio, però, sarà diverso e a parlare sarà il nuovo CEO, Louis Camilleri.

Trimestrale Ferrari: cosa aspettarsi?

Le previsioni degli analisti sulla trimestrale di Ferrari hanno fatto irruzione sul mercato alla vigilia dei conti ed hanno parlato di un utile netto di circa 152 milioni di euro, ma non solo. Secondo gli esperti il Cavallino archivierà il secondo trimestre del 2018 con ricavi di 924 milioni di euro oltre che con un margine operativo lordo di 286 milioni.

Sul fronte semestrale, invece, le previsioni hanno parlato di un fatturato di 1,755 miliardi, ancora di un margine operativo di 558 milioni e infine di un utile netto di circa 300 milioni.

A tal proposito vale la pena di ricordare i principali risultati registrati nella prima trimestrale Ferrari del 2018:

  • Fatturato: 831 milioni
  • Margine operativo lordo: 272 milioni
  • Utile netto: 149 milioni

In occasione dei conti di inizio anno, le azioni Ferrari avevano reagito con entusiasmo, riuscendo addirittura a balzare di un ottimo 6% in Borsa. Anche in occasione della trimestrale e della semestrale di domani, dunque, sarà interessante osservare la reazione del titolo e degli investitori nel primo appuntamento senza Marchionne.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Ferrari

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.