Pace fiscale: come e quando pagare le rate del 2020 e del 2021

Rosaria Imparato

27/07/2021

23/08/2021 - 12:09

condividi

Quando e come pagare le rate del 2020 e del 2021 relative alla pace fiscale? Di seguito, scadenze e istruzioni.

Pace fiscale: come e quando pagare le rate del 2020 e del 2021

Come pagare le vecchie rate del 2020 e quelle nuove del 2021 relative alla pace fiscale? Tra una proroga e l’altra sono molti i contribuenti e le partite IVA che non hanno chiaro quando pagare quanto dovuto al Fisco.

Procediamo con ordine e vediamo, seguendo il calendario della Riscossione, quando e come pagare le rate del 2020 e del 2021, così da non decadere dai benefici della pace fiscale.

Quando e come pagare le rate 2020 della pace fiscale

Per i contribuenti in regola con il pagamento delle rate 2019, il mancato, insufficiente o tardivo versamento di quelle in scadenza per l’anno 2020 non determina la perdita dei benefici della rottamazione-ter delle cartelle, ma solo se i pagamenti verranno effettuati interamente entro il:

  • 31 luglio 2021, per la rata in scadenza il 28 febbraio 2020;
  • 31 agosto 2021, per la rata in scadenza il 31 maggio 2020;
  • 30 settembre 2021, per la rata in scadenza il 31 luglio 2020;
  • 31 ottobre 2021, per la rata in scadenza il 30 novembre 2020.

Per tutte queste scadenze fanno fede i 5 giorni di tolleranza della pace fiscale (quindi ad esempio il pagamento entro la scadenza del 31 luglio viene considerato valido fino al 9 agosto 2021).

Come effettuare i versamenti per le rate del 2020? Il contribuente deve usare i bollettini corrispondenti ai pagamenti non ancora effettuati contenuti nella “Comunicazione delle somme dovute” già in possesso.

Pace fiscale: come e quando pagare le rate del 2021

I contribuenti in regola con i versamenti delle rate del 2019 e del 2020 hanno come termine ultimo per pagare quelle in scadenza nel 2021 il 30 novembre.

Entro tale termine vanno corrisposte le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021.

Anche per il termine del 30 novembre 2021 sono previsti i cinque giorni di tolleranza, quindi il pagamento dovrà avvenire entro il 6 dicembre 2021.

Il pagamento funziona nello stesso modo: bisogna utilizzare i bollettini corrispondenti alle scadenze previste per il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021.

In caso di smarrimento, i bollettini si possono scaricare dal portale entrando nella propria area riservata oppure si possono ricevere, senza necessità di pin e password, richiedendo una copia della “Comunicazione delle somme dovute”.

Iscriviti a Money.it