Ordinanza Campania 3 giugno: regole di De Luca per entrare in regione

Misurazione della temperatura obbligatoria, distanziamento e mascherina: le regole per entrare in Campania dell’ultima ordinanza in vigore dal 3 giugno 2020.

Sì agli ingressi nella regione Campania dal 3 giugno 2020, ma con precise regole di prevenzione del virus.

Per entrare in Campania e spostarsi all’interno del territorio regionale non serve l’autocertificazione ma i non residenti sono tenuti alla misurazione della temperatura e ad avvisare il servizio sanitario se questa risultasse pari o superiore a 37,5°.

L’ordinanza in questione entra in vigore il 3 giugno 2020 e dura fino al 15 giugno, quando saranno emanate nuove disposizioni.

Per il momento, chiunque fa ingresso in Campania è tenuto ad utilizzare i dispositivi di protezione individuale, evitare gli assembramenti e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Regole severe per i turisti diretti nelle isole di Capri, Ischia e Procida:

  • obbligo di avvalersi dei servizi marittimi di linea con prenotazione del biglietto almeno 24h prima della partenza;
  • obbligo di presentarsi all’imbarco almeno 1h prima dell’orario indicato sul ticket;
  • obbligo di sottoporsi a rilevazione della temperatura.

Invece chi si muove sul territorio regionale con la propria auto deve rispettare le regole generali: distanza di almeno un metro tra guidatore e passeggeri e mascherina se a bordo ci sono persone non convenienti.

Regione Campania, ordinanza valida dal 3 al 15 giugno 2020
Regole in vigore per spostamenti interregionali

Ordinanza 3 giugno Campania: regole per chi entra in regione

Via libera agli spostamenti interregionali anche in Campania, nonostante le perplessità del governatore De Luca dei giorni scorsi.

Chiunque fa ingresso in regione, ad ogni titolo e con qualsiasi mezzo di trasporto, deve avvisare il Dipartimento di prevenzione della ASL territoriale, il proprio medico di base o pediatra di libera scelta, se presenta sintomi sospetti e temperatura corporea pari o superiore a 37,5°.

In quest’ultimo caso, le autorità potranno ordinare l’effettuazione di un test rapido Covid-19 per fugare ogni dubbio.

All’interno della regione Campania valgono le stesse regole di prevenzione e protezione nazionali, vale a dire assembramenti vietati, sia all’aperto che dentro casa, mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro e indossare la mascherina ovunque non sia possibile rispettare il giusto distanziamento.

Regole per chi viaggi in treno e aereo

Chi fa ingresso in regione in aereo deve sottoporsi obbligatoriamente alla rilevazione della temperatura corporea, stessa cosa per chi arriva nelle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli-Afragola, Salerno, Benevento, Caserta, Aversa, Battipaglia, Capaccio-Paestum, Agropoli, Vallo della Lucania, Sapri, su treni interregionali.

Coloro con temperatura pari o superiore a 37,5° devono avvisare le autorità di competenza nelle misure di cui sopra quindi avvisare il Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente.

Isole di Capri, Ischia e Procida: nuove misure per i viaggiatori

Vietato recarsi nelle isole del golfo di Napoli per coloro che hanno una temperatura corporea pari o superiore a 37,5°. Per tutti gli altri ci sono precisi adempimenti da rispettare prima dell’imbarco e durante il tragitto. È obbligatorio:

  • viaggiare sui servizi di linea e di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli;
  • prenotare il biglietto online almeno 24 ore prima della partenza, in modo da consentire la celere organizzazione dei controlli sanitari;
  • presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli;
  • sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, se superiore a 37,5°, al test rapido Covid-19;
  • divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea superiore a 37,5°;
  • divieto temporaneo di imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo.

Gli esercenti dei servizi di collegamento marittimo con le isole di Capri, Ischia e Procida devono mettere a disposizione delle ASL competenti e dell’Unità di Crisi regionale gli elenchi delle prenotazioni obbligatorie ricevute, in moda da consentire la predisposizione dei controlli sanitarie di ogni altra misura di prevenzione.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1635 voti

VOTA ORA