Nuove manovre per Generali: cedute due controllate britanniche

Prosegue la riorganizzazione delle attività della compagnia triestina che ha proceduto alla cessione di altre due società, in linea con la strategia di crescita aziendale.

Nuove manovre per Generali: cedute due controllate britanniche

Prosegue incessante la riorganizzazione della struttura di Generali. La compagnia di assicurazioni continua nel riassetto del proprio portafoglio e annuncia l’accordo per la cessione di due controllate britanniche.

Un’operazione da 409 milioni di euro, cifra che gli analisti ritengono congrua.
La notizia piace ai mercati: il titolo Generali ha aperto le negoziazioni al rialzo e al momento della scrittura scambia a 14,70 euro guadagnando lo 0,17%.

La cessione

Generali ha deciso di cedere la sua intera partecipazione in due sue controllate britanniche, la Generali Worldwide Insurance Company Limited e la Generali Link, che saranno acquisite da Life Company Consolidation Group, con cui la compagnia di Trieste ha appena raggiunto un accordo.

L’intesa prevede un pagamento base di circa 409 milioni di euro, cifra a cui va sommato anche un corrispettivo potenziale soggetto all’adeguamento alla chiusura delle operazioni per un massimo di 10 milioni.

La Generali Worldwide, con sede a Guernsey, piccola isola nel canale della Manica, opera nella gestione patrimoniale basata sul ramo Vita ed è specializzata nell’offerta di soluzioni employee benefits rivolte a clienti globali, tra i quali figurano anche società multinazionali.

Situata in Irlanda, la Generali Link si occupa di servizi condivisi nell’ambito dell’amministrazione di fondi e polizze, e fornisce assistenza e supporto sia a Generali Worldwide che a Generali PanEurope dac, rinominata Utmost PanEurope dac a seguito della recente acquisizione ad opera sempre di Life Company.

Generali ha fatto sapere che, in linea con la strategia di crescita sostenibile, manterrà il portafoglio health di Generali Worldwide nei Caraibi che sarà gestito dalla divisione global health della compagnia.

Il closing delle operazioni è previsto entro il primo trimestre 2019, dopo l’approvazione delle autorità competenti.

Il riassetto di Generali

Come detto, l’operazione annunciata oggi rientra nel più ampio progetto di riorganizzazione delle attività di Generali, come previsto dal piano strategico della compagnia.

La cessione delle due controllate britanniche, segue la recente transazione portata a termine in Germania, dove le polizze Vita della controllata tedesca Generali Leben sono state cedute per l’89,9% al gruppo Viridium.

Sempre nel 2018, il Leone di Trieste ha venduto anche in Belgio e inOlanda.

Attraverso questa strategia, il gruppo italiano intende, dunque, ottimizzare la presenza geografica, migliorare l’efficienza operativa e l’allocazione del capitale.

“Questo accordo conferma il nostro impegno per completare entro l’anno il piano di ottimizzazione della presenza di Generali nel mondo. Con un ammontare complessivo delle operazioni pari a oltre 1,5 miliardi di euro, significativamente superiore all’obiettivo iniziale di 1 miliardo, Generali sta dimostrando la sua capacità di perseguire con successo gli obiettivi del piano strategico”

ha commentato Frederic de Courtois, Group Ceo Global Business Lines & International.

Gli azionisti sorridono

Gli analisti giudicano positivi le modalità e i tempi con cui Generali sta portando avanti il processo di riorganizzazione.

In attesa di conoscere il prossimo business plan, la cui presentazione è prevista nel mese di novembre, gli investitori – secondo Banca Imi – aspettano di conoscere la distribuzione del capitale, che si preannuncia più che positivo.

La cedola staccata sull’esercizio 2017 è stata pari a 0,85 euro per azione, cinque centesimi in più rispetto al 2016, con un rendimento per gli azionisti pari al 5,5%.

Le previsioni indicano un ulteriore aumento del dividendo anche sull’esercizio 2018: per Akros salirà fino a 0,92 euro con un rendimento del 6,3%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Generali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.