Vaccino coronavirus: Moderna senza freni, le ultime notizie fanno ben sperare

Le novità sul vaccino anti-coronavirus sostengono le azioni Moderna a Wall Street: gli ultimi risultati fanno ben sperare

Vaccino coronavirus: Moderna senza freni, le ultime notizie fanno ben sperare

Azioni Moderna ancora una volta in forte rialzo grazie alle novità sul vaccino anti-coronavirus.

Nel momento esatto in cui la pandemia si è palesata il comparto biotech è entrato in fibrillazione e sono immediatamente iniziati gli studi volti a trovare una protezione immunitaria nei confronti del COVID-19.

Ora, stando alle ultime notizie sul vaccino, che hanno nuovamente sostenuto le azioni Moderna in Borsa, la soluzione potrebbe forse non essere così tanto lontana.

Azioni Moderna avanzano: le novità sul vaccino anti-coronavirus

Nella giornata di ieri, martedì 28 luglio, la società ha comunicato di aver completato con successo una sperimentazione su un gruppo di scimmie che, grazie al trattamento somministrato, sono riuscite a sviluppare una risposta immunitaria contro il COVID-19 e a proteggersi contro l’infezione.

Novità, queste, che hanno nuovamente sostenuto l’avanzata delle azioni Moderna a Wall Street e che hanno fatto ben sperare nell’imminente arrivo di un vaccino contro il coronavirus.

I risultati della sperimentazione sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine.

Alle scimmie sono stati somministrati 10 o 100 microgrammi di vaccino. In tutti gli animali che hanno ricevuto le dosi più alte, nessuna replicazione virale è stata rilevabile nei nasi due giorni dopo essere stati esposti al virus. E nessuna replicazione virale è stata osservata nel liquido polmonare di 7 animali su 8 in entrambi i gruppi di dosaggio.

Tutte le scimmie hanno mostrato almeno qualche segno di protezione, con un’infiammazione limitata osservata nei polmoni di entrambi i gruppi.

In pratica entrambe le dosi si sono rivelate efficienti nel proteggere dalle replicazioni virali polmonari e dalle infiammazioni dei polmoni, mentre la dose più alta ha protetto anche dalla replicazione virale nel naso.

“La vaccinazione di primati non umani con mRNA-1273 ha indotto una forte attività neutralizzante SARS-CoV-2, una protezione rapida nelle vie aeree superiori e inferiori e nessuna variazione patologica nel polmone,”

si legge nelle conclusioni dello studio.

Il mercato ha reagito positivamente alle ultime notizie sul vaccino anti-coronavirus e le azioni Moderna hanno messo a segno progressioni di circa 2 punti percentuali a Wall Street.

Lo studio condotto sui primati, infatti, ha permesso di sperare nell’arrivo di un’imminente protezione anche per gli esseri umani. La società è ufficialmente entrata nella Fase 3 della sua sperimentazione che coinvolgerà 30.000 persone e determinerà l’efficacia e la sicurezza del vaccino: i primi dati in merito però arriveranno soltanto tra novembre e dicembre.

Ieri, intanto, grazie alle novità sul vaccino le azioni Moderna hanno archiviato la seduta con un rialzo dell’1,98% a quota $81,49. Con il coronavirus la società ha messo a segno una progressione di oltre il 300% dall’inizio dell’anno ad oggi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories