Modello 730/2018: elenco documenti dichiarazione dei redditi

Quali documenti servono per il modello 730/2018? Ecco l’elenco completo da portare al CAF o al commercialista per la compilazione della dichiarazione dei redditi.

Modello 730/2018: elenco documenti dichiarazione dei redditi

Modello 730/2018: si avvicina la data per la presentazione della dichiarazione dei redditi e in vista di uno degli appuntamenti con il fisco più importanti dell’anno vediamo quali sono i documenti necessari.

Per chi presenta il modello 730/2018 presso CAF o dal commercialista sarà necessario predisporre con cura tutta la documentazione relativa non soltanto ai redditi percepiti ma anche quella relativa ad immobili e terreni posseduti nonché alle spese che è possibile dedurre o portare in detrazione fiscale sostenute personalmente o per figli o altri familiari a carico.

Questi documenti saranno inoltre necessari per poter compilare il modello 730 precompilato online e poter inviare la dichiarazione dei redditi corretta e modificata con l’elenco di tutte le spese detraibili.

Si ricorda che il modello 730/2018 deve essere presentato dai soggetti obbligati entro la scadenza del 23 luglio, sia per chi presenta la dichiarazione precompilata online che per chi si avvale del supporto di intermediari.

Vediamo di seguito quali documenti servono per il modello 730 dell’anno 2018 sia per chi presenta la dichiarazione dei redditi tramite CAF e commercialisti che per chi utilizza la precompilata.

Documenti necessari per il modello 730/2018

Come di consueto, in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi i contribuenti dovranno esibire al CAF o al professionista abilitato la documentazione necessaria sia per la compilazione che per verificare la correttezza dei dati riportati nella dichiarazione.

I documenti del modello 730/2018 dovranno essere conservati dal contribuente in originale mentre il CAF o il professionista dovranno conservarne una copia che, in caso di controlli, dovrà essere trasmessa all’Agenzia delle Entrate.

Prima di vedere nel dettaglio l’elenco dei documenti necessari, riportiamo in sintesi quali sono le informazioni che bisognerà avere a disposizione:

  • Certificazione Unica 2018 e altre certificazioni che documentano le ritenute;
  • gli scontrini, le ricevute, le fatture e le quietanze che provano le spese sostenute, ad eccezione delle spese deducibili e detraibili già riconosciute dal sostituto d’imposta con le operazioni di conguaglio;
  • gli attestati dei versamenti d’imposta effettuati con il modello F24;
  • la dichiarazione modello REDDITI in caso di crediti per cui il contribuente ha richiesto il riporto nella successiva dichiarazione dei redditi.

Dati personali e dei familiari a carico

Per consentire all’intermediario di compilare in modo corretto la dichiarazione dei redditi sarà innanzitutto necessario presentare i documenti con i propri dati anagrafici, nonché quelli di coniuge e familiari a carico.

Sia per gli italiani che per gli stranieri extracomunitari bisognerà consegnare i seguenti documenti in fotocopia:

  • codice fiscale del contribuente;
  • codice fiscale del coniuge, marito o moglie;
  • codice fiscale di figli e altri familiari a carico.

Il dichiarante dovrà inoltre consegnare una fotocopia della propria carta d’identità.

Redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati

Nell’elenco dei documenti necessari per la compilazione della dichiarazione dei redditi modello 730/2018 rientrano, ovviamente, quelli relativi ai redditi percepiti nel corso del 2017.

Bisognerà quindi consegnare al CAF o al commercialista:

  • Certificazione Unica 2018 redditi 2017;
  • certificazione del datore di lavoro per colf e badanti;
  • certificato delle pensioni eventualmente percepite all’estero;
  • assegni periodici percepiti dal coniuge in base a sentenza di separazione o divorzio;
  • documenti attestanti altri redditi ad esempio certificazione dividendi da azioni;
  • ricevute di versamento di acconto dell’IRPEF ( deleghe bancarie mod. F24).

Quando il datore di lavoro che effettuerà le operazioni di conguaglio fiscale a luglio è diverso da quello indicato nel modello CU bisognerà inoltre consegnare i seguenti documenti del nuovo sostituto:

  • codice fiscale o partita IVA;
  • denominazione o ragione sociale;
  • indirizzo, numero di telefono, fax ed e-mail.

Documenti modello 730/2018 per redditi da terreni e fabbricati

Ulteriori documenti necessari per la compilazione della dichiarazione dei redditi sono quelli relativi ai redditi da terreni e fabbricati. In questo caso bisognerà aver cura di consegnare:

  • visura catastale;
  • atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione;
  • contratti di locazione;
  • copia bollettini versamento IMU e TASI 2017;
  • per chi ha esercitato l’opzione per la cedolare secca bisognerà produrre il contratto di locazione registrato, la lettera e la ricevuta della raccomandata sulla rinuncia all’aumento del canone e il modello RLI, Siria o modello 69 quando previsto.

In caso contratti di locazione breve di durata inferiore ai 30 giorni stipulati tramite l’intervento di intermediari immobiliari bisognerà consegnare le certificazioni uniche rilasciate da tali soggetti.

Documenti 730 anno 2018 per detrazioni e deduzioni

Un capitolo importante dei documenti necessari per la compilazione del modello 730/2018 precompilato o ordinario riguarda le spese detraibili o deducibili.

Riportiamo di seguito soltanto le spese principali: l’elenco degli oneri che è possibile scaricare con la dichiarazione dei redditi è lungo e articolato ed abbiamo dedicato specifici approfondimento per ciascuno di essi.

Ecco quali sono alcune delle spese detraibili o deducibili e i documenti necessari:

  • spese mediche, farmaci e sanitarie: ricevute, scontrini farmacia, ticket, fatture o scontrino di occhiali, lenti eccetera;
  • spese veterinarie: fatture e scontrini fiscali;
  • ricevute tasse universitarie pagate nel 2017;
  • contratti di locazione per studenti fuori sede con ricevute o quietanze di pagamento;
  • ricevute o fatture di spese scolastiche (mensa, gite, rette del nido);
  • quietanza di versamento degli interessi per mutui casa, fatture pagate al notaio, atto di acquisto, atto di mutuo;
  • ricevute versamenti contributi Inps per colf e badanti;
  • sentenza di separazione e ricevute pagamento per la deduzione dell’assegno periodico versato all’ex;
  • fatture e\o bonifici per beneficiare della detrazione spese ristrutturazione;
  • fatture e\o bonifici più ricevuta d’invio documentazione ENEA per l’Ecobonus;
  • fatture e pagamenti per il bonus mobili.

I documenti sopra indicati sono una lista soltanto esemplificativa di quelli necessari per la compilazione del modello 730/2018.

In ogni caso si ricorda che tutta la documentazione dovrà essere conservata fino al 31 dicembre 2023, termine entro il quale l’Agenzia delle Entrate potrà richiederli per eventuali controlli.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Modello 730

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.