MES, Giorgia Meloni: “125 miliardi di euro italiani per banche tedesche”

Violetta Silvestri

11 Dicembre 2019 - 00:18

MES, Giorgia Meloni ha ribadito la sua contrarietà al fondo salva-Stati, considerato un regalo alle banche tedesche

MES, Giorgia Meloni: “125 miliardi di euro italiani per banche tedesche”

Sul MES è tornata battagliera Giorgia Meloni. Ospite a Fuori dal Coro su Rete 4, la leader politica di Fratelli d’Italia ha usato toni decisi e fortemente critici nei confronti del fondo salva-Stati.

La lotta contro il Meccanismo Europeo di Stabilità è diventata cruciale per tutti i partiti all’opposizione dell’attuale governo Conte. Soprattutto, è un tema fondamentale per gli italiani, secondo la deputata romana.

Incalzata dal conduttore e giornalista Mario Giordano, Giorgia Meloni ha ribadito la sua visione sul MES, un vero disastro europeo da non votare.

MES: per Giorgia Meloni il vero terrorismo lo fa chi vuole il trattato

Ha respinto al mittente le accuse di terrorismo avanzate dal Ministro dell’economia Roberto Gualtieri all’opposizione la leader di Fratelli d’Italia. Secondo la Meloni, infatti, il vero terrorismo è di chi vuole fare il MES.

Il fondo salva-Stati è bocciato in ogni suo aspetto dalla deputata, che anche stasera ha voluto mettere ben in evidenza la sua considerazione sul meccanismo che dovrebbe entrare in vigore per gli Stati della zona euro.

Con il MES:

“125 miliardi di euro messi a disposizione per il fondo dall’Italia andranno a salvare le banche tedesche e anche quelle francesi, più a rischio soprattutto in vista della Brexit.”

Questa è la sintetica valutazione della Meloni, che ha voluto così mettere in chiaro quanto sia iniquo lo strumento voluto da Conte e Gualtieri (secondo la ricostruzione i Fratelli d’Italia). Le banche italiane in difficoltà, infatti, non hanno mai beneficiato di aiuti da altri Paesi o dalla stessa Unione Europea. Perché, si chiede la Meloni, dovremmo consentire ad un meccanismo che sostiene gli istituti finanziari degli altri Paesi?

E, soprattutto, è considerato inaccettabile che, in caso di difficoltà dell’Italia, venga messo in moto un vero commissariamento economico della nostra nazione guidato da funzionari del MES assolutamente sconosciuti.

Non solo, Giorgia Meloni ha sottolineato anche che con il MES potrebbe essere ristrutturato il debito italiano a grave danno per i risparmi dei cittadini e delle stesse banche.

La conclusione della deputata di Fratelli d’Italia, dunque, è stata che il fondo salva-Stati è una mossa furba della Germania, che pretende dall’Italia il risanamento del proprio debito con il risparmio privato.

La posizione decisa di Giorgia Meloni sul MES è condivisa e altrettanto osteggiata on modo battagliero da Matteo Salvini. Proprio per questo, la giornata di domani - mercoledì 11 dicembre - in Parlamento è molto attesa. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte presenterà la risoluzione sulle modifiche al fondo salva Stati, in vista dell’incontro dei capi di Stato e di Governo dell’Eurozona del 12 dicembre.

A rischio c’è la tenuta della maggioranza, con il Movimento 5 Stelle molto critico sul testo. L’opposizione, invece, sarà compatta nel dare battaglia sul MES, con Giorgia Meloni in testa.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo