I mercati oggi guardano gli USA: cosa succede?

Violetta Silvestri

7 Gennaio 2021 - 08:55

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi: quale reazione agli eventi inaspettati accaduti negli Stati Uniti? Dopo l’assalto al Campidoglio e la vittoria dem al Senato, cosa succede nelle Borse?

I mercati oggi guardano gli USA: cosa succede?

Mercati oggi concentrati sugli eventi statunitensi: la giornata di ieri, 6 gennaio, è stata cruciale per gli USA, con il drammatico assalto al Campidoglio contro l’elezione di Biden e i ballottaggi in Georgia per il Senato.

Gli investitori hanno seguito con attenzione quanto stava accadendo e le Borse oggi, 7 gennaio, stanno reagendo soprattutto alla conquista della camera Alta da parte di Biden.

Cosa succede oggi nei mercati?

USA - e Senato democratico - nel mirino dei mercati oggi

Azioni asiatiche in territorio positivo nelle aspettative che il presidente eletto Joe Biden abbia adesso un percorso più chiaro per aumentare lo stimolo fiscale.

La vittoria dei Democratici nei due importanti ballottaggi in Georgia dà loro il controllo del Senato degli Stati Uniti e riaccende il cosiddetto commercio di reflazione che scommette su una ripresa globale dalla pandemia.

I titoli del Tesoro hanno mantenuto le perdite a causa della preoccupazione per un aumento del carico del debito e il rischio di un’inflazione più rapida.

Anche i futures S&P500 e Nasdaq 100 sono saliti.

Le azioni in Asia-Pacifico hanno aperto al rialzo dopo che il Dow Jones è salito a un massimo storico durante la notte, nonostante i disordini a Washington.

In Giappone, il Nikkei 225 ha guadagnato l’1,6%, mentre l’indice Topix l’1,68%. All’inizio della giornata di negoziazione, il Nikkei è salito a 27.624,73 e ha superato il recente massimo intraday di 52 settimane di circa 27.600 il 29 dicembre, un livello non visto dall’agosto 1990.

Il Kospi della Corea del Sud è cresciuto del 2,6%.

Le azioni della Cina continentale sono state miste, con il composito di Shanghai in calo dello 0,35% e la componente di Shenzhen in aumento dello 0,101%. L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,52%.

Hong Kong ha perso il rally in Asia, appesantito dai cali di Alibaba Group Holding Ltd. e Tencent Holdings Ltd. dopo l’ipotesi che l’amministrazione Trump possa bloccare gli investimenti nelle due società cinesi. Anche il piano della Borsa di New York di rimuovere dal listino tre importanti società di telecomunicazioni cinesi ha minato il sentiment.

Gli investitori si sono concentrati sulla notizia della vittoria dem e la conquista del Senato USA, piuttosto che sui drammatici risvolti dell’insurrezione dei sostenitori pro Trump, che hanno preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti. L’evento è stato definito un “colpo di stato” e ha causato anche 4 vittime.

I mercati azionari in Asia, però, sembravano guardare oltre i disordini e hanno scelto di “concentrarsi sulle prospettive di ulteriori stimoli provenienti dai risultati in Georgia”, ha affermato Shane Oliver, capo della strategia di investimento e capo economista di AMP Capital.

Intanto, anche le Borse europee sono viste in apertura positiva.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories