Coronavirus, mercati in rally: c’è il piano del FMI. Cosa prevede?

Cristiana Gagliarducci

05/03/2020

05/03/2020 - 10:19

condividi

Mercati oggi: cosa prevede il piano del FMI per combattere il coronavirus? Miliardi di dollari in arrivo

Coronavirus, mercati in rally: c'è il piano del FMI. Cosa prevede?

I mercati oggi hanno imboccato prepotentemente la via del rialzo durante la sessione asiatica, mentre il FMI ha annunciato l’attesissimo piano volto a contrastare il coronavirus e il suo impatto economico globale.

Sul piatto, l’istituzione ha messo 50 miliardi di dollari che serviranno per sostenere i Paesi più colpiti dall’epidemia, la quale intanto ha contagiato più di 90.000 persone e ucciso oltre 3.000 individui in tutto il mondo.

La stessa OMS è stata costretta a ritoccare al rialzo il tasso di mortalità del coronavirus, passato così al 3,4%, ben oltre quello dell’influenza. Un contesto, questo, nel quale si è inserito il piano del FMI comunicato soltanto qualche ora fa. I mercati oggi hanno gradito le proposte del fondo e sono tornati a scambiare in deciso rialzo dopo l’ottima chiusura di Wall Street. Con l’apertura delle europee, però, le cose sono peggiorate.

Mercati oggi e coronavirus: cosa prevede il piano del FMI

A ufficializzare il piano del Fondo Monetario Internazionale è stata la sua direttrice generale, Kristalina Georgieva, in occasione di un’intervista alla Cnbc. La donna ha confermato che, per far fronte all’emergenza coronavirus, l’istituzione metterà sul piatto 50 miliardi di dollari.

Lo sforzo del FMI è stato gradito dai mercati oggi, che hanno messo a segno performance brillanti durante la sessione asiatica. La Cina, nello specifico, è arrivata a guadagnare più del 2% nella penultima seduta della settimana.

Una parte del denaro messo a disposizione (10 miliardi) sarà destinata ai Paesi più poveri e sarà priva di interessi. Gli Stati non avranno bisogno di avere un programma preesistente con il fondo per usufruirne.

“Quello che stiamo facendo in questo momento è rivedere quali sono le esigenze finanziarie dei singoli Paesi per impegnarsi con questi assicurandosi che siano a conoscenza di tali risorse e per essere in grado di rispondergli immediatamente”,

ha dichiarato Georgieva, aggiungendo:

“Siamo in una fase iniziale di coinvolgimento, ma posso assicurare che agiremo molto rapidamente man mano che arriveranno le richieste”.

Dichiarazioni, queste, che hanno contribuito a rafforzare il sentiment dei mercati oggi molto più di quanto abbia fatto la Federal Reserve con il taglio dei tassi di interesse.

Secondo il piano del FMI, i Paesi dovranno utilizzare i fondi messi a disposizione prima per rafforzare i sistemi sanitari e poi per programmi di stimolo fiscale e di liquidità. A tal proposito l’istituzione ha già iniziato a collaborare con la Banca mondiale, con l’obiettivo di aiutare gli Stati più bisognosi a procurarsi attrezzature mediche utilizzate per combattere il coronavirus.

Non solo FMI

A contribuire all’iniziale rialzo dei mercati oggi sono state anche le decisioni della Cina, che ha comunicato la sua intenzione di stanziare 110,48 miliardi di yuan in finanziamenti legati al coronavirus.

Il tutto dopo che negli USA il Congresso ha scelto di istituire un fondo da 8,3 miliardi di dollari per combattere l’emergenza. In pratica, circa 24 miliardi di dollari messi sul mercato in poche ore.

La reazione delle Borse mondiali

Tutti i principali indici del Dragone hanno messo a segno performance di nota nell’odierna seduta. Nella Cina continentale lo Shanghai, l’SZSE Component, l’A50 e il resto dell’azionario sono stati in grado di guadagnare più di 2 punti percentuali.

Ottimi anche i risultati del Nikkei, che ha archiviato gli scambi a +1,09%, accompagnato dal Kospi a +1,26%. In rialzo anche l’Hang Seng, che ha seguito le sue colleghe con progressioni di circa il 2%. Anche l’Australia e la Nuova Zelanda hanno registrato ottime performance.

Poi è stato il turno delle europee, che hanno però frenato l’ottimismo nato in Asia. Dopo un avvio contrastato tutti i principali indici del Vecchio Continente hanno imboccato la via del ribasso. La Borsa Italiana, nello specifico, è stata affossata da diverse quotate che hanno bruciato più del 3%.

Sui mercati oggi, il sentiment è risultato decisamente contrastato. L’ottimismo asiatico è stato completamente cancellato durante la sessione europea.

Argomenti

# FMI
# Borse

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.