Manovra, novità: c’è stato il miracolo. Parola di Gualtieri

Manovra, novità: il testo approvato in maggioranza è un miracolo. Parola del ministro Gualtieri

Manovra, novità: c'è stato il miracolo. Parola di Gualtieri

Manovra, novità: il testo che domani arriverà in Senato è un vero miracolo. Ad esprimersi con queste ottimistiche parole è stato il Ministro dell’Economia.

Intervistato da Lucia Annunziata, Roberto Gualtieri ha manifestato soddisfazione per l’accordo raggiunto. La dimensione miracolosa sembra essere duplice. Da una parte c’è l’intesa politica finalmente trovata tra i partiti di maggioranza. Dall’altra ci sono gli obiettivi economici centrati secondo le previsioni del governo.

Per la manovra, le novità introdotte - e soprattutto i nodi sciolti su vari attriti nell’esecutivo - potrebbero allontanare i venti di crisi.

Manovra, novità: miracolo economico avverato secondo Gualtieri

Dopo un complicato vertice di maggioranza - l’ennesimo da quando si sta preparando la legge di bilancio 2020 - un testo condiviso sarà discusso in Senato.

L’apprezzamento del risultato è chiaro nelle parole di Gualtieri, che ha annunciato:

“Alla fine abbiamo saldato il conto del Papeete, una manovra che è riuscita nel miracolo”

La manovra accordata ha un valore di 32 miliardi di euro secondo le ultime valutazioni. Le tasse su plastica e bibite zuccherate sono state rimandate, la prima a luglio e la seconda a ottobre, con la promessa di un vero piano di rilancio per tutto il comparto industriale della plastica in nome della sostenibilità.

L’aumento dell’IVA è stato scongiurato e gli sgravi fiscali per le tasse sul lavoro sono stati portati ad un totale di 3.000 miliardi di euro. Gli investimenti per il piano verde sono stati stanziati per una cifra complessiva di 59 miliardi di euro.

Per l’esecutivo è stata una vittoria anche lo stanziamento di maggiori fondi, pari a 65 milioni di euro, per gli stipendi dei vigili del fuoco. Anche nell’ambito sanità, il Governo è arrivato a decisioni importanti, come la proroga per la stabilizzazione dei precari e lo scorrimento delle graduatorie.

La legge di Bilancio così come è stata studiata dalla maggioranza è una tappa importante per il ministro dell’Economia e, a suo dire, assume un carattere miracoloso vista la situazione pessima ereditata dall’esecutivo con Salvini.

Legge di Bilancio: l’accordo è un miracolo anche politico

Il miracolo di cui ha parlato Gualtieri è senza dubbio anche politico. In queste settimane cruciali per il governo, a rischio crisi su più fronti, la ritrovata intesa sulla manovra è una notizia.

Dopo l’annuncio del testo condiviso, infatti, le forze politiche hanno esultato. Matteo Renzi ha sottolineato il ruolo da protagonista giocato da Italia Viva sul fronte tasse. I traguardi raggiunti per le imposte su zucchero e plastica, infatti, sono stati considerati una vittoria specifica del no tax renziano.

Anche il Movimento 5 Stelle ha esaltato il lavoro svolto per far approvare l’aumento dello stipendio dei vigili del Fuoco.

il Partito Democratico ha espresso soddisfazione per i tagli alle tasse sul lavoro e per i finanziamenti green, cavalli di battaglia importanti per Zingaretti.

Ogni componente del Governo, quindi, si è aggiudicato un merito. L’unità politica raggiunta, leggendo le dichiarazioni partitiche, sembra piuttosto fragile poco protesa ad un lavoro di squadra. Non a caso Conte ha richiamato tutti a non dividersi dopo le positive novità della manovra.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1650 voti

VOTA ORA