Lotteria degli scontrini, bollino blu per gli esercenti: le novità a pochi giorni dalla partenza

Rosaria Imparato

26 Gennaio 2021 - 11:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Lotteria degli scontrini, quasi tutto pronto per il via dal 1° febbraio 2021. Spunta un bollino blu come segno distintivo per gli esercizi che hanno adeguato il registratore telematico: vediamo quali sono le novità per gli esercenti, i nuovi adempimenti e le modalità di pagamento ammesse.

Lotteria degli scontrini, bollino blu per gli esercenti: le novità a pochi giorni dalla partenza

Lotteria degli scontrini, quali sono le ultime novità in arrivo? Con le modifiche introdotte dal decreto Milleproroghe la prima estrazione dovrebbe slittare al 12 marzo 2021.

Ma come pagare per partecipare alla nuova riffa di Stato? Sono validi i pagamenti misti o con i buoni pasto? E quali sono le novità per gli esercenti, corredate da altrettanti adempimenti?

Rispondiamo a tutte queste domande facendo una panoramica delle novità, in vista dell’inizio della lotteria degli scontrini il 1° febbraio 2021: tra queste spunta il bollino blu per gli esercenti che si sono adeguati alle nuove specifiche tecnologiche.

Lotteria degli scontrini, prima estrazione il 12 marzo 2021. Partenza sfalsata per gli esercenti

La lotteria degli scontrini avrebbe dovuto prendere il via il 1° gennaio 2021, ma il decreto Milleproroghe ha sancito, per l’appunto, una mini proroga al 1° febbraio.

Il rinvio di un mese è arrivato per dare agli esercenti un po’ più di tempo per mettersi in pari con gli adempimenti richiesti. Proprio per questo l’Agenzia delle Entrate ha fatto slittare il termine ultimo per l’adeguamento del registratore di cassa al nuovo tracciato per l’invio dei corrispettivi giornalieri al 1° aprile 2021 con il provvedimento del 23 dicembre 2020.

Il debutto della lotteria degli scontrini sarà quindi lunedì 1° febbraio. La prima estrazione mensile è prevista per venerdì 12 marzo.

Per gli esercenti però è prevista una serie di sfasamenti temporali, così da concedere altro tempo per l’adeguamento del registratore di cassa: tutte le regole operative e le date di riferimento si troveranno nel provvedimento attuativo dell’Agenzia delle Dogane in concerto con le Entrate di prossima emanazione.

Lotteria degli scontrini dal 1° febbraio 2021: il bollino blu per gli esercenti

La partenza della lotteria degli scontrini non sarà uguale per tutti, ma a macchia di leopardo. In attesa del provvedimento attuativo con tutte le date, il Sole 24 Ore anticipa che gli esercenti che permettono di partecipare alla lotteria avranno un segno distintivo.

Si tratta di una sorta di bollino blu, ovvero una sigla, un logo o una semplice indicazione, che sulla vetrina certificherà che in quel negozio è possibile partecipare alla riffa di Stato.

Secondo le Entrate non si tratterebbe di concorrenza sleale, ma solo di una segnalazione ai clienti che quell’esercizio si è adeguato alle specifiche tecniche richieste dalla normativa per la lotteria.

Lotteria degli scontrini 2021: i metodi di pagamento accettati

Durante il webinar organizzato dall’Agenzia delle Entrate il 25 gennaio 2021 con stakeholder e rappresentanti delle associazioni si è parlato anche dei prossimi passi che devono compiere gli esercenti.

Innanzitutto gli esercenti dovranno verificare, tramite il proprio tecnico, che il registratore telematico sia adeguato per acquisire il codice lotteria e per trasmettere i dati.

Il secondo step è collegato ai metodi di pagamento: sono ammesse solo le transazioni elettroniche, quindi bisognerà configurare la tastiera del registratore telematico affinché i terminali vengano omologati.

Il RT infatti dovrà consentire all’esercente di specificare che il pagamento è avvenuto con modalità tracciabile, e non in contanti.

Esclusi dalla possibilità di partecipare alla lotteria anche i pagamenti con ticket restaurant e quelli misti, cioè in parte in contanti e in parte elettronici.

È allo studio la possibilità di far concorrere per la lotteria degli scontrini anche gli acquisti attraverso bonifico. Infine, ricordiamo che per partecipare è fondamentale mostrare all’esercente il proprio codice lotteria.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories