La lira turca affonda dopo le minacce di Trump

La lira turca ha fortemente risentito delle minacce di Donald Trump, pronto a devastare l’economia di Ankara

La lira turca affonda dopo le minacce di Trump

La lira turca è tornata a perdere ampio terreno dopo i commenti di Donald Trump.

Contro il dollaro statunitense la valuta di Ankara ha lasciato sul campo più di un punto percentuale nelle ultime ore di trading. A spaventare sono state le minacce del presidente USA, che si è detto pronto a devastare l’economia turca in caso di attacco alle milizie curde in Siria.


L’andamento del cambio dollaro/lira turca nel corso dell’ultimo anno

Lira turca teme Trump

Le perdite odierne del cambio USDTRY non hanno fatto altro che ampliare quelle già messe a segno nel corso del 2018. Durante i 12 mesi da poco archiviati la lira turca si è guadagnata il titolo di peggior valuta, bruciando più del 30% del suo valore.

I commenti di Donald Trump hanno continuato a gettare benzina sul fuoco. Come sempre il presidente ha affidato le proprie esternazioni ad un tweet nel quale ha minacciato la devastazione dell’economia turca in caso di attacchi contro i curdi o, altresì, a fronte della creazione di un cuscinetto di circa 20 miglia.

Al momento in cui si scrive, dopo i commenti di Trump, la lira turca sta perdendo l’1,21% contro il dollaro statunitense: il cambio USDTRY sta viaggiando su quota 5,5174.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Lira Turca (TRY)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.