Recep Tayyip Erdogan

Recep Tayyip Erdogan

Recep Tayyip Erdogan, nato il 26 febbraio 1954, è il 12esimo e attuale presidente della Turchia, in carica dal 2014. Dopo aver perso la maggioranza in parlamento nel mese di giugno 2015, Erdogan è stato protagonista di un trionfo inaspettato alle elezioni in Turchia del 1 novembre 2015 e ha resistito a un tentativo di colpo di Stato nell’estate 2016.

Precedentemente, Erdogan ha ricoperto il ruolo di Primo Ministro della Turchia dal 2003 al 2014 e di sindaco di Istanbul dal 1994 al 1998.

Di stampo islamista, Erdogan definisce la sua amministrazione conservatrice-democratica.

Erdogan ha fondato il partito Giustizia e Sviluppo (AKP) nel 2001, portandolo alla vittoria alle elezioni generali del 2002, 2007, 2011, per poi diventare Presidente nel 2014.

Di recente la sua scelta di iniziare una guerra in Siria contro i curdi è stata duramente condannata da tutta la comunità internazionale, con la Turchia che con questa azione militare vuole realizzare una sorta di zona cuscinetto lungo il confine siriano.

Recep Tayyip Erdogan, ultimi articoli su Money.it

Turchia: accordo per il cessate il fuoco dopo incontro con USA

Pubblicato il 17 ottobre 2019 alle 21:10

La Turchia accetta l’accordo per il cessate il fuoco. La notizia arriva dopo l’incontro tra Erdogan e il vicepresidente USA Pence. Per 5 giorni ci sarà la sospensione dei combattimenti. Cosa succederà in Siria dopo questa intesa?

Guerra in Siria: allarme sfollati. Cosa succede?

Pubblicato il 16 ottobre 2019 alle 17:02

Guerra in Siria: è allarme sfollati. Secondo le stime dell’ONU potrebbero arrivare a 400.000 in tempi brevi. Cosa succede sul fronte turco-siriano? I bombardamenti continuano, come uccisioni e fughe di persone. Ecco gli aggiornamenti.

Guerra in Siria: a rischio la finale di Champions. Ecco perché

Pubblicato il 15 ottobre 2019 alle 19:43

La guerra in Siria potrebbe mettere a rischio la partita finale di Champions League. Perché? Spostare la manifestazione sportiva da Instabul, dove è prevista il 30 maggio, ad un’altra città potrebbe essere un segnale contro la guerra. Scopriamo i motivi.

Perché è un errore la guerra della Turchia in Siria contro i curdi

Pubblicato il 11 ottobre 2019 alle 09:55

L’offensiva militare della Turchia nei confronti delle milizie curde che controllano il Nord della Siria è un errore: dall’immigrazione al terrorismo fino alle possibili sanzioni economiche, questa guerra potrebbe avere un effetto boomerang per Erdogan.

|