Libia, WSJ: Arabia Saudita ha promesso decine di milioni ad Haftar

Secondo l’autorevole quotidiano statunitense Wall Street Journal, l’Arabia Saudita avrebbe promesso sostegno economico all’attacco militare del generale Haftar

Libia, WSJ: Arabia Saudita ha promesso decine di milioni ad Haftar

Solo qualche giorno prima dell’offensiva del comandante militare libico Khalifa Haftar per la conquista della capitale Tripoli, l’Arabia Saudita ha promesso decine di milioni di dollari per finanziare l’operazione. È quanto rivela il Wall Street Journal, che cita direttamente fonti interne al governo saudita. Secondo l’autorevole quotidiano statunitense, il generale si sarebbe accordato con il governo saudita nel corso della sua visita a Riad del 27 marzo, ben prima, dunque, dell’attacco volto a strappare Tripoli al presidente Al Sarraj. Se lo scoop fosse vero, Haftar avrebbe un alleato molto potente nel mondo arabo.

Libia, colloquio fra Conte e Merkel

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, comunica in una nota Palazzo Chigi, ha formato un Gabinetto di crisi sulla Libia che sarà attivo finché “la situazione non sarà tornata alla normalità”. Il Gabinetto è stato istituito dopo la riunione con i ministri degli Esteri e della Difesa, Enzo Moavero Milanesi ed Elisabetta Trenta, il sottosegretario Giancarlo Giorgetti e i vertici dei Servizi.

La volontà dell’esecutivo è quella di gestire in maniera coordinata il dossier e gli aggiornamenti. La struttura sarà a disposizione dei Ministeri coinvolti. Continui, si legge ancora, sono i contatti con gli USA, la Francia e gli altri attori internazionali. Sempre Palazzo Chigi fa sapere che nel pomeriggio è avvenuto un colloquio telefonico sulla Libia fra Giuseppe Conte e la cancelliera tedesca Angela Merkel.

“Inaccettabili ambiguità della Francia su Libia”

La Francia, dal canto suo, pare avere sulla mossa del generale Haftar una posizione alquanto ambigua. Il 4 aprile scorso, poco prima quindi dell’inizio dell’offensiva, una delegazione di Haftar ha incontrato il presidente Emmanuel Macron. Il quotidiano La Repubblica ha scritto che in quell’occasione il generale ha ottenuto l’appoggio francese, notizia smentita da Parigi.

Fatto sta che, in occasione del vertice dell’Unione di giovedì la Francia ha ottenuto che nel testo redatto, che condannava l’attacco, venisse rimosso qualsiasi riferimento alla persona di Khalifa Haftar. “Le ambiguità della Francia sulla Libia”, ha detto il sottosegretario alla Farnesina Guglielmo Picchi, “sono inaccettabili”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Libia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.