Jogging con o senza mascherina? Cosa dice il DPCM

Isabella Policarpio

24/03/2021

24/03/2021 - 13:12

condividi

Serve la mascherina per fare jogging, passeggiare e praticare altri sport e attività fisica? Le regole in vigore su presidi di protezione individuali e distanza sicurezza.

Jogging con o senza mascherina? Cosa dice il DPCM

Chi fa jogging deve indossare la mascherina di sicurezza? Se non lo fa rischia la multa? Le indicazioni del governo e delle autorità sanitarie prevedono che si possa correre senza mascherina, purché in forma individuale e mantenendo la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri.

Stessa regola per gli altri sport che implicano l’affaticamento delle vie respiratorie, ad eccezione delle discipline di contatto che, invece, sono vietate.

La mascherina è sempre obbligatoria durante le passeggiate - anche se a passo sostenuto - a meno che non ci si trovi in luoghi desolati.

Chi non la usa quando è obbligatoria, o non rispetta la distanza di sicurezza, rischia la multa da 400 a 1.000 euro, elevabile fino alla metà in caso di più violazioni.

Jogging senza mascherina

Tra i soggetti esonerati dall’obbligo della mascherina ci sono coloro che fanno jogging all’aperto, attività consentita in tutte e tre le zone di rischio, anche lontano dalla propria abitazione.

In particolare, la mascherina non serve durante l’attività sportiva, qualunque essa sia, non soltanto la corsa. Quindi non devono indossarla ciclisti, sciatori e tennisti.

Queste le parole del Viminale: “jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina” poiché, anche se amatoriali, si considerano attività sportiva a tutti gli effetti.

Distanza di sicurezza mentre si fa jogging

Chi fa jogging senza mascherina non rischia nessuna sanzione. Tuttavia è sempre obbligatorio rispettare la distanza con i passanti e le altre persone che fanno sport: durante la corsa la distanza interpersonale obbligatoria passa da 1 a 2 metri.

Chi non la rispetta può essere ammonito e multato con una sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro.

Passeggiate a passo svelto: serve la mascherina

Regole diverse per chi cammina a passo svelto o fa una semplice passeggiata: queste attività non sono considerate “sport” e quindi resta in vigore l’obbligo di indossare la mascherina, anche al parco pubblico.

La distanza di sicurezza interpersonale, però, è di 1 metro e non 2.

Come si è anticipato, la normativa prevede delle eccezioni all’obbligo di indossare la mascherina mentre si cammina: questa può essere tolta o abbassata se si va a camminare in luoghi desolati dove è improbabile incontrare altre persone, ad esempio boschi, sentieri di montagna e in campagna.

Iscriviti a Money.it