Come sfruttare i rialzi dei mercati

In un contesto mai così ricco di stimoli monetari e fiscali, le recenti notizie hanno innescato forti acquisti sui mercati finanziari. Tre prodotti per cavalcare i rialzi dei mercati.

Come sfruttare i rialzi dei mercati

Due le grandi notizie che hanno caratterizzato le ultime sedute di borsa: l’arrivo dei vaccini e l’elezione di Joe Biden. Nel caso della prima, Pfizer-Biontech e Moderna hanno fatto sapere che in breve tempo i vaccini contro il Coronavirus, entrambi con una percentuale di efficacia intorno al 95%, saranno disponibili.

Nel caso delle elezioni Usa il conteggio delle ultime schede non lascia dubbi: Joe Biden sarà il nuovo presidente statunitense. Le tempistiche e le modalità con cui Donald Trump si farà da parte sono ancora da valutare ma, con un verdetto così chiaro, le possibilità che “The Donald” ostacoli il passaggio di consegne sono ridotte al lumicino.

Anche alla luce del fatto che un Senato repubblicano finirà inesorabilmente per smussare gli aspetti più spigolosi del programma democratico, i mercati hanno accolto con favore l’arrivo di Biden. Questo, sommato all’arrivo dei vaccini, ha finito per spingere decisamente al rialzo le piazze finanziarie mondiali.

Anche se da qui alla normalizzazione passerà parecchio tempo, i mercati, abituati ad anticipare il corso degli eventi, hanno strappato al rialzo. Questo anche perché, i due vaccini annunciati finora saranno presto seguiti da annunci simili da parte delle società coinvolte nella ricerca di un vaccino.

Questi fattori si inseriscono in un contesto mai così ricco di stimoli monetari e fiscali che, come hanno più volte ribadito le autorità, continueranno a farci compagnia ancora per molto tempo.

Opportunità a Wall Street e Piazza Affari

Anche se il saldo dello S&P500 da inizio anno fa segnare un incremento superiore ai 10 punti percentuali (+10,4%), le opportunità di investimento non mancano. Guardando al comparto tecnologico, una normalizzazione della situazione è destinata a spingere al rialzo i consumi e quindi le quotazioni di questi titoli.

Ampie opportunità di crescita anche per i titoli del settore finanziario: basti pensare che da inizio anno lo S&P 500 Financials registra un rosso di oltre 11 punti percentuali a circa 450 punti (a gennaio quotava sopra la soglia dei 500 punti).


S&P 500 Financials, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Stesso discorso per il listino di Piazza Affari che, in rosso di oltre l’8% da inizio anno, è destinato a capitalizzare un progressivo ritorno alla normalità.


Ftse Mib, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Come investire sui colossi di Wall Street e sui big di Piazza Affari

Per ottenere un’esposizione su alcune delle maggiori società quotate a Wall Street e su tre big del listino milanese del calibro di Intesa Sanpaolo, Leonardo e Pirelli è possibile utilizzare tre Certificati “Low Strike Autocallable” emessi da EFG International tramite la piattaforma di Leonteq.

Il primo prodotto ha come sottostanti AMD, Alibaba ADR, Netflix e Nvidia (CH0575762379), il secondo quattro big del comparto finanziario del calibro di di Citigroup, Goldman Sachs, Morgan Stanley e Wells Fargo (CH0575762395) ed nel caso del terzo torniamo a Piazza Affari con Intesa Sanpaolo, Leonardo e Pirelli (CH0575762387) .

Tramite questi tre prodotti, l’investitore può ricevere un pagamento della cedola trimestrale se nella relativa data di osservazione della cedola si è verificato un “Coupon Trigger Event”: questo si verificherà se nel giorno di monitoraggio della cedola il prezzo di chiusura ufficiale di tutti i sottostanti risulterà superiore ad un livello predeterminato (c.d. “Coupon Trigger Level”).

Questo livello è fissato al 50% per i Certificati con sottostanti AMD, Alibaba ADR, Netflix e Nvidia (CH0575762379) mentre nel caso del Certificato con sottostanti Citigroup, Goldman Sachs, Morgan Stanley e Wells Fargo (CH0575762395) il “Coupon Trigger Level” si trova al 60% dei rispettivi valori iniziali. “Trigger” al 50% anche per il prodotto con sottostanti il terzetto formato da Intesa Sanpaolo, Leonardo e Pirelli (CH0575762387)

Le cedole sono fissate al 5% annuo nel caso dei titoli quotati a Wall Street (1,25% trimestrale)e al 6% in quello delle società italiane (1,5% ogni tre mesi).

Oltre all’Effetto Memoria (in caso di mancata corresponsione, il premio viene “memorizzato” ed eventualmente corrisposto al verificarsi della condizione di pagamento), i tre prodotti beneficiano anche della Clausola Autocallable, che prevede la possibilità di scadenza anticipata se, a specifiche date (a partire dal 13 maggio 2021 e con cadenza trimestrale), il prezzo di tutti i sottostanti risulti superiore a quello degli “Autocall Trigger Level”.

Per rendere sempre più facile ottenere il rimborso anticipato, i tre prodotti prevedono che il “livello di attivazione autocall” decresca al passare del tempo: se nelle prime quattro date questo livello questo livello è pari al 100%, a partire dalla quinta (fissata a febbraio 2022) questo livello scende al 95%, dalla nona (febbraio 2023) sarà pari al 90%, dalla tredicesima (febbraio 2024) all’85% e dalla diciassettesima (febbraio 2025) all’80%.

In caso di rimborso anticipato, l’investitore riceverà il 100% del prezzo di emissione, quindi 1.000 euro, più l’importo della cedola condizionale.

Due le opzioni a disposizione dell’investitore a scadenza, fissata per due prodotti (CH0575762379 e CH0575762387) al 13 novembre del 2025 e per quello con sottostanti i titoli finanziari (CH0575762395) un anno prima, al 13 novembre 2024 :

  • per ciascun prodotto, se il valore finale del sottostante con il rendimento peggiore risulterà peggiore o uguale al livello iniziale, l’investitore riceverà un importo legato alla performance di questo titolo;
  • nel caso invece il valore finale dell’azione sottostante con il rendimento peggiore dovesse risultare maggiore del suo livello iniziale, l’investitore riceverà un pagamento in contanti uguale al prezzo di emissione (1.000 euro in tutti i casi).

Per i prodotti quotati in dollari è prevista l’opzione “Quanto”, la clausola che protegge l’investitore dal rischio di cambio, nel caso in cui un sottostante sia quotato in valuta diversa dall’euro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories