In bici e in monopattino serve la mascherina?

Chi si sposta in bici e con il monopattino elettrico deve indossare la mascherina? Se sì, dove e quando? Cerchiamo di rispondere a questi dubbi nel modo più completo possibile.

In bici e in monopattino serve la mascherina?

Nessun provvedimento del Governo prevede esplicitamente che su bici e monopattini serva la mascherina, tuttavia occorre fare affidamento al buon senso: un conto è praticare ciclismo sportivo in solitudine su strade di campagna o in montagna, un altro è pedale a passo d’uomo per le strade del centro. Stesso discorso per il monopattino e gli altri mezzi di micro-mobilità elettrica.

Vediamo, allora, come è giusto comportarsi, quando serve la mascherina su bici e monopattini e come evitare le multe.

Mascherina all’aperto: obbligatoria anche su bici e monopattini?

Il numero di persone che utilizza biciclette e monopattini è aumentato sensibilmente, vuoi per la paura di contrarre il coronavirus sui mezzi pubblici, vuoi grazie agli incentivi del bonus bici. C’è chi li usa per andare al lavoro e fare commissioni di ogni genere e chi, invece, per praticare sport.

Ad oggi nessuna norma nazionale prevede espressamente che chi va in bici o sul monopattino senza mascherina rischi la multa da 400 a 3.000 euro, come invece è previsto per i pedoni. Ma è sempre così?

In realtà presidenti di regione e sindaci hanno il potere di inasprire le misure di sicurezza, quindi le ordinanze comunali e provinciali possono prevedere l’obbligo di mascherina anche per chi va in bici o in monopattino, e in questi mesi non sono mancate le multe (come è successo in Veneto a Longare e Legnago).

Ma dove non ci sono ordinanze specifiche bisogna rispettare il senso delle misure di prevenzione e protezione e fare le opportune distinzioni: chi percorre lunghi tratti ad alta velocità senza avere nessuno vicino è esonerato dall’obbligo mentre chi pedala su strade o parchi affollati a bassa intensità (quindi a passo d’uomo) dovrà certamente indossarla.

Infatti, anche se si è a bordo della bici o del monopattino elettrico, nei tratti di strada dove c’è folla è molto difficile rispettare il distanziamento sociale, quindi indossare la mascherina è sempre opportuno. Per chi, invece, utilizza la bici come forma di allenamento - ad esempio i ciclisti sportivi - la mascherina non serve, anche perché potrebbe rendere difficoltosa la respirazione già sotto sforzo.

In conclusione, in bici e monopattino mascherina sì o no?

Cerchiamo di tirare le somme di quanto abbiamo appena detto. Se il Comune sancisce l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto h24 anche su bici e monopattini il rischio di multa è concreto. In tutti gli altri casi la cosa migliore è avere la mascherina sempre con sé durante la guida, magari sotto il mento, in modo da poterla indossare ogni volta che si attraversa un tratto di strada affollato e abbassarla quando non c’è nessuno e si vuole aumentare la velocità del monopattino o l’intensità della pedalata.

È sempre consigliato pulire il manubrio di biciclette e monopattini prima dell’utilizzo (specialmente se in sharing) e sanificare le mani con il gel igienizzante una volta finita la corsa.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO