Piccole imprese: come tirarsi fuori dai debiti con 6 consigli pratici

Michela Del Zoppo

23 Ottobre 2017 - 08:05

Tirarsi fuori da debiti importanti, specie se si dirige una piccola o media impresa, potrebbe sembrare un ostacolo insormontabile. Ecco 6 consigli pratici per gestire passo passo il debito della propria azienda

Piccole imprese: come tirarsi fuori dai debiti con 6 consigli pratici

Nel gestire una piccola o media impresa, spesso anche i debiti di minore entità sembrano degli ostacoli insuperabili.

Soprattutto nel caso di un imprenditore indipendente, si è legalmente considerati la stessa cosa con l’azienda. Bisogna pagare ogni centesimo che essa non può pagare, il che significa che i creditori possono andare a ricercare le risorse personali quando tutti i beni aziendali sono stati sequestrati. Nel caso in cui si abbiano dei soci partner, i creditori si rivolgeranno allo stesso modo anche a loro.

Che il debito contratto sia dovuto o meno alla responsabilità personale, comunque, tirarsene fuori non è molto diverso che affrontare un debito personale. Una mossa intelligente è iniziare a pensare a quali metodi utilizzare per uscirne: se trascurato, il debito può compromettere la capacità dell’azienda di crescere e può influire sia sull’aspetto personale che professionale.

La chiave è sempre una: risparmiare su voci che possono essere tagliate e reimmettere i capitali lì dove servono. Ma come riuscire a farlo in modo da salvare la propria azienda dai debiti?

#1 - Controllare l’estratto conto

La primissima cosa da fare per fronteggiare un debito è analizzare i dati in proprio possesso e rendersi bene conto della situazione. È impossibile far fronte ad un problema simile se prima non si hanno tutte le informazioni e non si comprende a fondo la dinamica dei fatti.

Anche le piccole cose influenzano drammaticamente un estratto conto: avere un quadro chiaro di quello che sta succedendo significa anche tenere sotto controllo il proprio conto personale, oltre a analizzare quello dell’azienda. Da qui è possibile capire il tipo di debito contratto e iniziare a fronteggiarlo.

#2 - Procedere per passi

Estinguere un debito è un procedimento molto più psicologico di quanto si possa pensare. Quello che si rischia è di “aggredire” il proprio debito e successivamente, se non lo si vede ripagato entro tempi brevi, di lasciar perdere.

Un modo per affrontare una sfida di questo tipo è buttare giù un vero e proprio elenco dei debiti, dalla cifra minore a quella maggiore. Liberarsi man mano dei debiti più piccoli aiuta a prepararsi anche psicologicamente a saldare quelli più grandi.

#3 - Il potere della negoziazione

A volte è utile guardare il debito dalla prospettiva del creditore. Cambiare punto di vista vuol dire anche rendersi conto di cosa comporta chiedere una cifra importante in un’unica soluzione. Si può quindi prendere contatto con il creditore e offrirsi in prima persona di estinguere il debito in più rate. La maggior parte sarà più propensa alla negoziazione (e a depennare l’azienda dalle “liste nere”).

#4 - Ingaggiare il proprio partner

Si tratta di una misura che non sempre funziona ma ha indubbiamente i suoi vantaggi, soprattutto per quanto riguarda i costi di collaborazione all’interno di un’azienda.

Assumere temporaneamente il proprio coniuge, infatti, aiuta senz’altro ad ammortizzare dei costi che altrimenti farebbero soltanto lievitare il debito già esistente. Certo, il partner deve essere disposto a sacrificare il suo tempo per dare una mano ma i lati positivi di un’operazione di questo genere sono innegabili.

#5 - Rincorrere i clienti morosi

A chi non è mai capitato quel cliente un po’ (troppo) ritardatario nei pagamenti? Per non parlare di tutti quei clienti che ormai hanno dimenticato di avere dei pagamenti insoluti con l’azienda. Si tratta inevitabilmente di una fonte di reddito importante che può andare a coprire molti dei costi necessari ad estinguere un debito.

#6 - Vendere i beni

Il miglior modo per guadagnare è vendere. Ma vendere cosa? La domanda da farsi in proposito è solo una: ci sono delle cose che possono essere fatte in modo diverso senza per questo influenzare la qualità dei beni o dei servizi forniti? Si potrebbe scoprire che è possibile vendere attrezzature costose e acquistarne una versione più economica, per esempio.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it