Ilva, novità: milioni di euro in arrivo con il Green New Deal?

Ilva, novità: milioni di euro potrebbero arrivare dall’UE con il Green New Deal

Ilva, novità: milioni di euro in arrivo con il Green New Deal?

Ilva: novità importanti per il salvataggio dell’acciaieria potrebbero arrivare da Bruxelles. In una giornata cruciale per il futuro sostenibile dell’UE, grazie all’avvio dell’ambizioso Green New Deal, l’industria siderurgica italiana potrebbe beneficiare di ingenti investimenti europei.

Se, infatti, l’obiettivo comunitario è la trasformazione di tutti i suoi Stati membri in Paesi virtuosi a livello ambientale, la conversione green dell’impianto di Taranto potrebbe rientrare nella rivoluzione ecologica europea.

Il Governo da sempre insiste sulla necessità improrogabile di trasformare il polo dell’acciaio pugliese in un esempio di eccellenza sostenibile a livello comunitario.

Per questo, il meccanismo di finanziamento approvato dal Parlamento UE e destinato alle politiche ambientali nazionali potrebbe rappresentare un’interessante novità per l’Ilva.

Ilva, novità: l’UE potrebbe aiutare il salvataggio

Sostenibilità ambientale: il tema è cruciale per il rilancio della produzione siderurgica a Taranto. Senza una totale riconversione green dell’acciaieria, che riduca l’impatto su inquinamento e salute dei cittadini, non potrà esserci una soluzione della crisi.

Questa è la convinzione dell’esecutivo, impegnato in intense trattative con i vertici di ArcelorMittal e i commissari straordinari per ridisegnare il futuro dell’impianto pugliese. Una svolta per la trasformazione della produzione potrebbe arrivare proprio dall’Unione Europea.

Il Green New Deal ha iniziato il suo iter legislativo e istituzionale a livello comunitario e già promette cambiamenti epocali per le economie degli Stati membri. Soprattutto, metterà a disposizione ingenti somme di denaro sotto forma di fondi ad hoc per investire in politiche ambientali.

L’acciaieria pugliese ha bisogno di un rinnovamento all’avanguardia in termini di sostenibilità. L’ambizione governativa è quella di decarbonizzare, iniziando con l’introduzione di due forni elettrici e l’uso di un preridotto di ferro. Un’impresa che, naturalmente, necessita di investimenti importanti.

Con il New Green Deal, la regione pugliese, e soprattutto l’azienda siderurgica, potrebbero beneficiare dei finanziamenti studiati per specifici progetti ecologici.

Le indiscrezioni parlano di centinaia di milioni di euro a disposizione per finanziare la trasformazione dell’acciaieria. Il Commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, ha confermato questa possibilità:

“[Il fondo per la transizione ndr] può riguardare l’Ilva e la Puglia, e in particolare la zona di Taranto, tipica manifestazione di regione in transizione verso una industria meno intensiva da un punto di vista energetico. Ciò non vuol dire però che il problema dell’Ilva verrà risolto dal Just Transition Fund.”

Rientrando nei piani strategici del Green New Deal, il progetto di rilancio dell’acciaieria potrebbe ricevere risorse preziose senza inciampare nella violazione delle regole sugli aiuti di Stato.

Per l’Ilva, le novità sulla normativa ambientale dell’UE potrebbero essere davvero una svolta per il progetto di Taranto come città industriale all’avanguardia.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories