iPad: prezzi e modelli, quale comprare? Specifiche a confronto

Quale iPad acquistare? I tablet Apple cambiano per i prezzi, ma non solo. Ecco le differenze e le specifiche di iPad Pro, iPad Air e Mini a confronto.

iPad: prezzi e modelli, quale comprare? Specifiche a confronto

Quale iPad scegliere? Una domanda più che lecita se hai scelto di acquistare un tablet della linea realizzata da Apple. Dai prezzi alle caratteristiche, i vari iPad Air, iPad Pro e Mini si differenziano per le specifiche e le varie funzioni, rivolgendosi a vari tipi di utenti: dal più professionale, che lo usa per lavoro, all’utente più causale che lo utilizza per guardare serie TV e film in streaming portatile.

I tablet della mela ora sono tanti e divisi per caratteristiche e fasce di prezzo: in molti si potrebbero ritrovare indecisi su quale iPad scegliere in fase di acquisto.

La linea iPad si è evoluta nel corso del tempo dividendosi tra dispositivi più orientati ai professional, come la linea Pro, e i modelli basici più economici, venduti a un costo sensibilmente inferiore. Con l’introduzione dei nuovissimi iPad Air e iPad Mini viene allargata ed estesa la compatibilità di Apple Pencil a tutti i tablet della mela attualmente disponibili alla vendita.

Vorresti acquistare un iPad e non sai quale scegliere? Vediamo insieme differenze, caratteristiche e specifiche dell’intera gamma.

Leggi anche Apple: tutte le novità in uscita nel 2019

iPad Pro vs iPad Air: quale scegliere?

Partiamo subito con i due modelli più costosi e completi, ovvero il top di gamma iPad Pro, presentato lo scorso ottobre, e il nuovo iPad Air 2019.

iPad Pro si distingue rispetto agli altri modelli per il suo caratteristico design: la nuova versione presenta infatti un design che rinnova la gamma, rinunciando ai cosiddetti cornicioni in favore di display a tutto schermo. Rispetto all’Air 2019 e alle altre versione qui viene rimosso il tasto home, e di conseguenza il touch ID, in favore del nuovo sblocco tramite Face ID: iPad Pro è in grado di riconoscere il viso, supporta le gesture ed è disponibile in due versioni, una da 12,9 e l’altra da 11 pollici (iPad Air 2019 arriva invece ai classici 10,5 pollici).

Lo schermo dei due dispositivi presenta però un elemento in comune: entrambi, come anche iPad Mini 5 e iPad Air, sono Retina HD LED (con una risoluzione maggiore per iPad Pro, pari a 2732x2048). Entrambi i device sfruttano anche la tecnologia True Tone, in grado di adattarsi a tutte le condizioni di luce ambientali.

iPad Pro vince anche sulle prestazioni, essendo rivolto agli utenti più professionisti: il chip A12x Bionic garantisce le capacità di calcolo maggiori dell’intera linea, che si ferma al normale A12. La versione Pro infine è l’unica compatibile con la nuova Apple Pencil di seconda generazione, caratterizzata da nuovi controlli e dalla ricarica wireless magnetica (che le permette di attaccarsi all’iPad e ricaricarsi allo stesso tempo). Per iPad Air invece, resta il supporto alla comunque ottima Apple Pencil di prima generazione.

La configurazione di memoria varia anche in questo caso: l’Air si ferma a un massimo di 256 GB contro i quattro tagli disponibili per la versione Pro (64, 256, 512 GB e 1 TB).

iPad Mini 5 vs iPad Air e iPad: le differenze

iPad Mini 5 è il dispositivo più piccolo della gamma tablet di Apple, con il suo schermo da 7,9 pollici e delle dimensioni 203,2 x 134,8 mm. Piccolo e maneggevole, ma estremamente potente: le versione Mini non rinuncia alle prestazioni, in linea con la versione Air grazie al chip A12, la memoria disponibile fino a 256 GB e il supporto ad Apple Pencil.

La compatibilità con lo stilo di prima generazione progettato da Cupertino rende iPad Mini uno strumento davvero accattivante rispetto ai suoi fratelli maggiori. Certo, date le piccole dimensioni iPad Mini deve rinunciare alla compatibilità con le Smart KeyBoard (presenti invece per iPad Pro e iPad Air) ed accontentarsi delle normali tastiere bluetooth.

Dettaglio presente anche su iPad, il dispositivo entry level più essenziale dell’intera serie. iPad è infatti economico e funzionale ad utenti più casual che desiderano accostarsi al tablet iOS della mela: leggermente meno potente, pur conservano un cuore di tutto rispetto dato dal chip A10, iPad è compatibile sempre con Apple Pencil di prima generazione e ha uno schermo da 9,7 Pollici Retina HD LED (leggermente più piccolo dell’Air). Il taglio di memoria, in questo caso, arriva fino a 128 GB.

iPad, quale scegliere: prezzi a confronto

Fattore determinante della scelta di un iPad è, ovviamente, il prezzo. Apple ha ormai diversificato la propria linea cercando di abbracciare più tipologie di utenti possibili, ripensando la propria offerta per tutte le tasche. Se consideriamo anche il fatto che iPad Pro si presenta in una doppia versione, sono ben 5 i modelli di iPad tra cui scegliere.

iPad, nella sua versione base, è disponibile in versione 32 o 128 GB a 359 euro e 449 euro (che arrotondando a 489 euro 579 euro nella versione Wi-Fi + LTE).

Chi vuole un modello più aggiornato può optare per iPad Air 2019, che integra prestazioni migliori e la Smart KeyBoard (venduta separatamente), a partire da 569 euro (64 GB Wi-Fi). Per la versione Pro c’è da spendere molto di più: il listino parte da 899 euro per la versione 11 pollici da 64 GB e 1119 euro per il 12,9 pollici da 64 GB.

Il più costoso è iPad Pro 12,9 pollici Wi-Fi+LTE con 1 TB di memoria, che arriva a 2119 euro.

Il più piccolo iPad Mini 5 parte invece da 459 euro per la versione Wi-Fi da 64 GB. A questi costi c’è da aggiungere il prezzo di Apple Pencil, che è venduta separatamente: la versione di prima generazione costa 99 euro, mentre Apple Pencil 2 (compatibile solo con iPad Pro) arriva a 135 euro.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su iPad

Argomenti:

Apple iOS 12 iPad Tablet

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.