Graduatorie ATA terza fascia: bando anche per diplomati in arrivo. Requisiti e domanda

Teresa Maddonni

12 Febbraio 2021 - 17:44

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Riaprono le graduatorie per personale ATA di terza fascia per il prossimo triennio con il bando in arrivo, ora in bozza, riservato anche a diplomati per aggiornamento e nuove iscrizioni. Diversi i profili richiesti. Vediamo quali sono i requisiti e domanda.

Graduatorie ATA terza fascia: bando anche per diplomati in arrivo. Requisiti e domanda

Riaprono le graduatorie di terza fascia per il personale ATA della scuola e il bando è in arrivo anche per diplomati.

Al momento per l’aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia per il prossimo triennio è disponibile la sola bozza del bando che verrà ufficializzata non appena si sarà insediato il nuovo governo e il nuovo ministro o ministra dell’Istruzione.

Sono diversi i profili ricercati che rientrano nel personale ATA per la terza fascia e tra questi assistente amministrativo o assistente tecnico per lavorare in qualità di organico supplente.

Le graduatorie ATA terza fascia non sono tuttavia per il profilo di DSGA per il quale è necessario un concorso pubblico.

Intanto dalla bozza del bando, in attesa di quello ufficiale, è possibile capire quali sono i requisiti per fare domanda per entrare nella graduatoria ATA di terza fascia e la domanda stessa che quest’anno potrà essere inviata in modalità esclusivamente telematica.

Ricordiamo che c’è attesa anche per il bando del concorso per titoli per personale ATA addetto alle pulizie (ex LSU).

Graduatorie ATA terza fascia: profili richiesti

Prima di vedere per le graduatorie ATA terza fascia quali siano i requisiti vediamo nel dettaglio quali sono i profili richiesti così da poter verificare i titoli necessari per ciascuno.

L’iscrizione alle graduatorie per personale ATA di terza fascia, personale supplente, non avviene tramite un concorso lo infatti, ma per titoli.

I profili, stando alla bozza del bando, cui si accede mediante le graduatorie ATA di terza fascia sono i seguenti:

  • assistente amministrativo;
  • assistente tecnico;
  • cuoco;
  • infermiere;
  • guardarobiere;
  • addetto alle aziende agrarie;
  • collaboratore scolastico.

Per questi profili nelle istituzioni scolastiche ed educative presso le quali è istituito l’organico concernente i profili professionali sopra elencati sono costituite rispettivamente specifiche graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia.

Graduatorie ATA terza fascia: requisiti

Per accedere alle graduatorie ATA di terza fascia per i profili sopra individuati, anche per diplomati, è necessario avere determinati requisiti. Nel dettaglio:

  • Assistente Amministrativo - Diploma di maturità;
  • Assistente Tecnico - Diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale;
  • Cuoco - Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina;
  • Infermiere - Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione;
  • Guardarobiere - Diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;
  • Addetto alle aziende agrarie - Diploma di qualifica professionale di: operatore agrituristico; operatore agro industriale; operatore agro ambientale;
  • Collaboratore Scolastico - diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/ o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Inoltre tutti i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica), ovvero: i. cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi che si trovano nelle condizioni di cui all’articolo 38, commi 1 e 3-bis, del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; ii. titolarità di Carta Blu UE, ai sensi degli articoli 7 e 12 della Direttiva 2009/50/CE del Consiglio Europeo; iii. familiari di cittadini italiani, ai sensi dell’articolo 23 del Decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30;
  • età non inferiore a 18 anni e non superiore a 67 anni al 1° settembre 2021;
  • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva al quale il candidato sia stato eventualmente chiamato;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana per i cittadini stranieri.

Ricordiamo che per l’iscrizione alle graduatorie ATA terza fascia il bando è ancora in bozza quindi soggetto a eventuali modifiche.

Le graduatorie ATA terza fascia per il triennio 2021-2022/2022-2023 e 2023-2024 non vengono riaperte solo per i nuovi inserimenti, ma anche per l’aggiornamento del punteggio di chi vi è già iscritto.

Graduatorie ATA terza fascia: come fare domanda

Vediamo in conclusione come fare domanda per le graduatorie ATA di terza fascia in attesa del bando ufficiale.

Le domande di inserimento, di conferma, di aggiornamento, di depennamento per i profili che abbiamo sopra visto sono prodotte unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione POLIS, Istanze online.

Il candidato deve essere pertanto in possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’Istruzione con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

La domanda di inserimento, di conferma o di aggiornamento nelle graduatorie di terza fascia di circolo e di istituto per le supplenze temporanee è unica per tutti i profili professionali richiesti ed è indirizzata all’istituzione scolastica scelta dall’aspirante per la valutazione dell’istanza.

Le domande devono essere prodotte, come si legge nella bozza del bando anticipata da Orizzonte scuola, per la stessa e unica provincia individuata nei seguenti modi:

  • a scelta del candidato, nel caso in cui non sia già inserito nelle graduatorie provinciali permanenti, negli elenchi provinciali a esaurimento, nelle graduatorie provinciali a esaurimento di collaboratore scolastico, nelle correlate graduatorie di circolo e d’istituto di prima o seconda fascia del medesimo o di altro profilo professionale richiesto, di alcuna provincia;
  • nella provincia nella cui graduatoria permanente per le assunzioni a tempo indeterminato di altro profilo professionale sia eventualmente inserito;
  • nella provincia nel cui elenco provinciale a esaurimento o nella cui graduatoria provinciale a esaurimento di collaboratore scolastico di altro profilo professionale sia eventualmente inserito;
  • a scelta dell’aspirante, nel caso in cui sia già inserito nelle graduatorie provinciali permanenti e abbia presentato domanda di depennamento, per tutti i profili professionali per i quali risulti inserito nelle citate graduatorie;
  • a scelta dell’aspirante, nel caso in cui sia già inserito negli elenchi provinciali a esaurimento o nelle graduatorie provinciali a esaurimento di collaboratore scolastico e abbia, per tutti i profili professionali per i quali risulti inserito nelle citate graduatorie, presentato domanda di depennamento;
  • a scelta dell’aspirante, nel caso in cui non sia già inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia vigenti nel triennio scolastico precedente per il medesimo profilo professionale;
  • a scelta del candidato, nel caso in cui abbia prestato almeno 30 giorni di servizio anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto e non sia già inserito nelle graduatorie provinciali permanenti, negli elenchi provinciali a esaurimento, nelle graduatorie provinciali a esaurimento di collaboratore scolastico, nelle correlate graduatorie di circolo e d’istituto di prima o seconda fascia per il medesimo e/o altro profilo professionale richiesto di alcuna provincia.

Per dettagli sulla domanda di inserimento o aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia, entro quando e come presentarla, attendiamo le indicazioni del ministero e il bando ufficiale.

Ricordiamo infatti che manca il nuovo ministro o ministra dell’Istruzione, che occorrerà avere il parere del Consiglio superiore della pubblica istruzione e sarà anche necessario aggiornare la piattaforma online per l’invio telematico delle domande per le graduatorie ATA di terza fascia.

Intanto rimandiamo di seguito alla bozza in Pdf. del bando provvisorio anticipata da Orizzonte scuola .

Bozza bando in .Pdf
Bozza del bando per le graduatorie ATA di terza fascia per il prossimo triennio.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories