;

Come diventare personale ATA: graduatorie, requisiti, come fare domanda

icon calendar icon person
Come diventare personale ATA: graduatorie, requisiti, come fare domanda

Come si diventa personale ATA? Troverete la risposta in questa guida che vi spiega i requisiti necessari, come funzionano le graduatorie e come fare domanda.

Come si diventa personale ATA? Il personale ATA è costituito da quei professionisti che lavorano nelle scuole in ruoli amministrativi, tecnici e ausiliari.

Anche per il personale ATA esistono specifiche graduatorie che servono agli istituti scolastici a reclutare figure professionali che ricoprano ruoli amministrativi, gestionali, operativi e strumentali

Tali graduatorie, proprio come per i docenti, sono volte ad assunzioni a tempo determinato o indeterminato, ma anche alla selezione per effettuare supplenze.

Le graduatorie sono elenchi di nomi di persone disposti ordinati in base a diversi requisiti, quali l’anzianità, il merito, il diritto ed altri e sono spesso redatte su base concorsuale o al termine di una gara in base ai risultati ottenuti dai concorrenti.

La sigla ATA indica, appunto, il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario che lavora nella scuola pubblica italiana.

A questa categoria, dunque, appartiene tutto il personale non docente che lavora nelle scuole primarie e secondarie, nelle istituzioni educative, ma anche negli istituti e nelle scuole speciali pubbliche.

Come si fa, quindi, ad iscriversi in queste graduatorie e a diventare personale ATA?
Ve lo spieghiamo in questa guida, insieme ai requisiti necessari per accedere alle graduatorie, a come fare domanda e alle figure professionali richieste.

Leggi anche Concorso ATA 2017, bando I e III Fascia: data d’uscita, requisiti e novità

Personale ATA: requisiti, figure professionali e aree

Il personale ATA collabora, quindi, con i docenti e i dirigenti scolastici svolgendo diverse funzioni: amministrative, di sorveglianza, contabili, gestionali, strumentali o operative.

Esso comprende, dunque, collaboratori scolastici, tecnici, assistenti amministrativi, cuochi infermieri, direttori e guardarobieri.

Ogni ruolo prevede dei requisiti specifici, soprattutto per quanto riguarda il titolo di studio necessario a ricoprire un determinato ruolo professionale.

Per il personale ATA esistono 4 aree di riferimento che contengono le diverse figure professionali in base alle mansioni svolte.

L’Area A comprende i collaboratori scolastici (CS) e per questa professione si richiede il possesso di uno dei titoli di studio elencati di seguito:

  • diploma di maturità;
  • diploma di scuola magistrale per l’infanzia;
  • diploma di maestro d’arte;
  • diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale;
  • attestati e / o diplomi di qualifica professionale, della durata di 3 anni, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

L’area AS che comprende collaboratori scolastici addetti all’azienda agraria (CR) che lavorano presso istituti agrari e devono possedere il diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico od operatore agro-industriale o operatore agro-ambientale.

L’Area B che comprende:

  • assistenti amministrativi (AA) che devono possedere il diploma di maturità;
  • assistenti tecnici (AT) impiegati presso le scuole secondarie di II grado e devono possedere il diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio;
  • cuochi (CU) che devono possedere il diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione - settore cucina;
  • infermieri (IF) che devono possedere la laurea in Scienze Infermieristiche o titoli validi per esercitare la professione;
  • guardarobieri (GU) che devono possedere il diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

L’Area D che comprende i direttori dei servizi generali ed amministrativi (DSGA) che devono possedere una laurea in Giurisprudenza, Scienze Politiche Sociali e Amministrative oppure Economia e Commercio, ma anche titoli equivalenti.

Personale ATA: graduatorie e come fare domanda

Per il personale ATA esistono diverse graduatorie suddivise in graduatorie di circolo e d’istituto e in graduatorie provinciali.

Per entrare nelle graduatorie del personale ATA è necessario partecipare ai concorsi pubblici per titoli ed esami, rispondendo ai bandi ATA che vengono pubblicati a cadenza periodica e servono sia ad essere inseriti in graduatoria, sia all’aggiornamento della propria posizione.

Per presentare la domanda bisogna, quindi, rispondere ai bandi secondo le modalità e le scadenze previste dal Miur.

Tali bandi vengono pubblicati sulla pagina del sito web del Miur dedicata al personale ATA e la presentazione della domanda avviene almeno per una parte online tramite la piattaforma Polis - Istanze Online.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Personale ATA

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]