Giorgia Meloni accusa: “MES alto tradimento verso popolo italiano”

Violetta Silvestri

10/04/2020

27/01/2021 - 16:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Sono arrivate puntuali le reazioni critiche di Giorgia Meloni all’accordo dell’Eurogruppo di ieri. No categorico al MES, considerato atto di alto tradimento contro il popolo italiano. Sarà battaglia.

Giorgia Meloni accusa: “MES alto tradimento verso popolo italiano”

Giorgia Meloni non ci sta e promette battaglia in Parlamento per difendere la nazione.

L’accordo raggiunto dall’Eurogruppo sul pacchetto anti-crisi per il coronavirus proprio non piace alla leader di Fratelli d’Italia. L’introduzione del MES - pur con condizioni alleggerite e senza obbligatorietà - non può essere accettato dalla leader della destra.

Sarà battaglia in Parlamento, “nessuno può banchettare sulla nostra nazione”: questa la promessa di Giorgia Meloni, in una sfida all’UE e al MES che ormai è arrivata all’apice.

Il tono indignato è rivolto anche al Governo, in primis al ministro dell’Economia Gualtieri e al Presidente del Consiglio Conte, responsabili di una tale assurda decisione secondo la Meloni. Si preannunciano ore e giorni infuocati per l’esecutivo.

Meloni contro MES e Governo: no ai diktat di Olanda e Germania

La posizione di Giorgia Meloni nei confronti del Governo e, soprattutto, dell’intesa raggiunta all’Eurogruppo è chiara: bocciatura totale dell’accordo che rimette in campo il MES.

Nonostante il documento condiviso anche dall’Italia in sede europea parli dell’utilizzo non obbligatorio del Fondo-salva Stati senza le rigorose condizioni originali (come voleva l’Olanda, che ha fatto un passo indietro), la deputata è furiosa.

La sua dichiarazione a poche ore dall’ufficialità dell’accordo parla di battaglia contro UE, Conte, Gualtieri e Di Maio:

“Il ministro Gualtieri ha firmato per attivare il Mes, niente Eurobond e Italia messa sotto tutela. Alla fine hanno vinto i diktat di Germania e Olanda, il Governo in questi giorni ha fatto finta di alzare la voce ma, tanto per cambiare, si è piegato ai dogmi nordeuropei. Non permetteremo a nessuno di banchettare sulla nostra Nazione come già successo in Grecia”.

Toni duri e posizione intransigente quella di Giorgia Meloni. La battaglia contro ogni formulazione del MES, anche in versione “light”, era stata già annunciata da tempo da Fratelli d’Italia e Lega. Ora, però, si fa davvero più aspra e concreta.

Lo slogan di Giorgia Meloni è pesante: “Fratelli d’Italia è già schierato per impedire questo atto di alto tradimento verso il popolo italiano”.

Conte, Gualtieri, Di Maio e tutto l’esecutivo sono avvisati: in Parlamento sarà lotta dura, con la Lega di Salvini a supportare la battaglia contro il MES.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories