Forze Armate, di Polizia e Vigili del Fuoco: straordinari pagati dal DL Fisco (ma non basta)

Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco: 180 milioni di euro per sbloccare gli straordinari. I problemi del Comparto però restano: ecco perché il Governo non può ritenersi ancora soddisfatto.

Forze Armate, di Polizia e Vigili del Fuoco: straordinari pagati dal DL Fisco (ma non basta)

Forze Armate, di Polizia e Vigili del Fuoco: con il via libera al Decreto Fiscale - approvato dalla Commissione Finanze della Camera - si sblocca il pagamento degli straordinari arretrati.

Il Governo Conte Bis si sta quindi dimostrando particolarmente attento alle dinamiche riguardanti Forze Armate e di Polizia, anche se il banco di prova vero e proprio resta il rinnovo di contratto con il relativo aumento stipendiale.

Se per quanto riguarda il nuovo riordino il personale in divisa non si ritiene soddisfatto per quanto l’Esecutivo sta facendo, per gli straordinari il discorso è differente visto che il Governo ha mantenuto le promesse fatte all’inizio del suo mandato.

Lo stesso è stato fatto per le 12.000 assunzioni straordinarie nelle Forze Armate e di Polizia, previste dalla scorsa Legge di Bilancio ma sbloccate solo dall’attuale amministrazione.

Straordinari sbloccati per Forze Armate e di Polizia

Il DL Fisco approvato nei giorni scorsi dalla commissione Finanze delle Camera porta quindi con sé una buona notizia per il personale in divisa impiegato nei corpi delle Forze Armate, di Polizia e Vigili del Fuoco.

Tra le tante novità previste dal testo del decreto, infatti, si legge anche del via libera a 180 milioni di euro con cui si potranno pagare gli straordinari arretrati per poliziotti, vigili del fuoco e militari, compresi quelli impiegati nelle Operazioni Strade Sicure.

Una notizia positiva anche perché, come spiegato dalla portavoce del Movimento 5 Stelle, Anna Macina, i 180 milioni stanziati saranno subito disponibili (ovviamente bisognerà attendere l’approvazione definitiva del DL Fisco collegato alla Legge di Bilancio 2020). Quindi già nei primi mesi del 2020 “chi lavora per garantire la sicurezza dei cittadini sarà retribuito per gli straordinari arretrati”.

Come sottolineato dalla Macina “le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco svolgono servizi imprescindibili per il Paese, tanto che spesso rischiano la propria incolumità per la tutela della comunità”. Per questo è importante riconoscere loro le tutele necessarie, così come una giusta valorizzazione economica che però non può dirsi raggiunta con il solo sblocco degli straordinari.

Straordinari sbloccati: una “mezza vittoria

Come spiegato dal sindacato FSP Polizia, quella riguardante lo sblocco degli straordinari è solamente una mezza vittoria per il personale in divisa. Come sottolineato dal sindacato, infatti, è “assurdo che il Governo voglia far passare il pagamento degli straordinari del 2018 come una grande notizia” dal momento che c’è ancora molto da fare e che i 180 milioni di euro stanziati risolvono solo in parte i problemi del comparto.

Il sindacato ricorda di come ci sono ancora migliaia di ore di lavoro straordinario “obbligatorio riferite al 2019 che sono “lontane dall’essere retribuite”; senza dimenticare poi il rinnovo del contratto, con le cifre che circolano in questi ultimi mesi che sono lontane dall’essere definite soddisfacenti.

Il comparto necessita quindi di ulteriori misure: quanto fatto dal DL Fisco è solo una minima parte. Ovviamente l’impegno che il Governo sta professando nei confronti del personale in divisa è ben accetto, tuttavia il sindacato FSP (così come molte altre sigle sindacali ritengono) spera che questo si traduca in interventi più importanti e di ben altra portata.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Forze Armate

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \